Dario Leone: Storie di ordinaria amministrazione

Storie di ordinaria amministrazione (Nulla die, 2021) è un libro nel quale Dario Leone, sociologo e scrittore, sperimenta la tecnica narrativa del romanzo sociologico e, più in particolare, del memoriale sociologico che, cioè, racconta una storia in forma quasi di cronaca ma con precipua cura e attenzione per gli eventi politici che contraddistinsero la vita politica tra il 2004/2010 con significativo riferimento ai mutamenti del … Continua a leggere Dario Leone: Storie di ordinaria amministrazione

Isabel Allende: Donne dell’anima mia

Il libro di Isabel Allende, Donne dell’anima mia (Feltrinelli, 2020) è una carezza sul cuore e un abbraccio al pensiero che non smette di maturare, ma che, fermo sui principi essenziali ed esistenziali della sua ricerca umana, diventano motivo e sprone a ricercare ancora, da giovane come da “vecchia” se stessa, l’altro, l’amore, il suo essere donna.Così, con il suo linguaggio fluido e diretto, ironico … Continua a leggere Isabel Allende: Donne dell’anima mia

Moni Ovadia e Giovanna Salvioni: Contro il razzismo

Ho letto con sentimento di attesa il libro curato da Moni Ovadia e Giovanna Salvioni, Contro il razzismo (Educatt, 2012) perché sapevo che anche a otto anni dalla sua pubblicazione avrebbe avuto qualcosa di importante da dirmi e da raccontare su un tema che si evita di trattare perchè farlo significa assumere delle importanti responsabilità. Le attese non sono state tradite.Nel libro ho trovato un … Continua a leggere Moni Ovadia e Giovanna Salvioni: Contro il razzismo

Tara Westover: L’educazione

Il romanzo di Tara Westover, L’educazione (Feltrinelli, 2018), è un romanzo davvero molto interessante e accattivante grazie al quale è immediato il riconoscimento di un valore e significato che vanno oltre lo specifico campo di narrazione (il mormonismo esasperato) per attraversare una verità che diventa universale: qualsiasi bambino che cresca in una famiglia violenta e/o che abbia poca cura per la formazione dei piccoli, è … Continua a leggere Tara Westover: L’educazione

Edgar Morin: I miei filosofi

Talvolta, rileggere i libri che già abbiamo letto, quelli che amiamo, ma anche quelli che amiamo meno, porta a rileggere se stessi, a guardarsi con sguardo nuovo e, infine, ad accorgersi che non solo si cresce, ma che c’è ancora tanto da imparare a conoscere. Questa condizione è, per me, beatitudine. Tale l’emozione provata rileggendo “I miei filosofi” (Erickson, 2012) di Edgar Morin. Edgar Morin, … Continua a leggere Edgar Morin: I miei filosofi

Nicola Fantini e Laura Pariani: Il rasoio di Asimov

Il rasoio di Asimov di Nicola Fantini e Laura Pariani, è un racconto contenuto nell’antologia La scuola in giallo (Sellerio, 2014) che ha come ambientazione la scuola e tutto il mondo ad essa legato, appunto.Nello specifico, Il rasoio di Asimov tratta di un tema di particolare attualità e che crea molto turbamento tra i ragazzi in età scolare: il cyberbullismo e le sette che chiedono … Continua a leggere Nicola Fantini e Laura Pariani: Il rasoio di Asimov

Graham Swift: Il paese dell’acqua

Il paese dell’acqua (Beat, 2016) di Graham Swift è un romanzo di grande intensità linguistica e narrativa tramite la quale l’autore britannico offre non solo una narrazione completa, ma il suo integrarsi con la Storia che diviene non sfondo transitorio e sostituibile quanto protagonista, emblema e metafora della vita. La trama è ambientata nei Fens, terre bonificate dell’East-Anglia, dove il protagonista, Tom Crick, professore di … Continua a leggere Graham Swift: Il paese dell’acqua

Virginia Woolf: Le onde

Le onde (Newton&Compton, 1994) è il terzo romanzo scritto da Virginia Woolf ed è forse quello in cui più fortemente traspare non solo il suo legame allo stile letterario del suo contemporaneo James Joyce, ma anche l’aderenza profonda al suo stesso e soggettivo stream of consciousness (flusso di coscienza). Le onde, infatti, rappresenta un flusso di coscienza narrato a sei voci (Bernard, Susan, Rhoda, Neville, … Continua a leggere Virginia Woolf: Le onde

Nadia Scappini: Le ciliegie sotto il tavolo

Le ciliegie sotto il tavolo (Marietti, 2012) di Nadia Scappini, è un esempio letterario in cui possano convergere insieme stili e generi letterari diversi senza che questi inficino o deteriorino la narrazione, ma rendendola, anzi, più completa e precisa. Infatti, poesia, storia, narrativa, topografia, tradizioni e cultura, si uniscono per offrire una narrazione unica ma multi sfaccettata entro cui il lettore, di là dal perdersi, … Continua a leggere Nadia Scappini: Le ciliegie sotto il tavolo

C. T. Gaye: Prendi quello che vuoi, ma lasciami la mia pelle nera

Il libro di Cheikh Tidiane Gaye, Prendi quello che vuoi, ma lasciami la mia pelle nera (Jaca Book, 2013) con prefazione curata da Giuliano Pisapia, è un viaggio dentro e attraverso la consapevolezza di se stessi e della diversità come valore attraverso cui amare la propria unicità e offrirla come occasione di reciproco confronto e crescita. L’autore, grazie a una raccolta di lettere/diario indirizzate all’amico … Continua a leggere C. T. Gaye: Prendi quello che vuoi, ma lasciami la mia pelle nera