Iain Chambers and Marta Cariello: La questione mediterranea

«La questione mediterranea» (Mondadori Università, 2019) è un libro che interroga fin dalle sue prime pagine, interroga e propone chiavi di lettura alternative a una condizione, quella del Mediterraneo, vissuta spesso come problema. Gli autori, Iain Chambers e Marta Cariello, studiosi della condizione storica, antropologica e letteraria dell’Occidente post-coloniale, suggeriscono modalità di lettura diverse del Mediterraneo, diverse rispetto alla concezione stereotipata di un’Europa che resta, … Continua a leggere Iain Chambers and Marta Cariello: La questione mediterranea

Milan Kundera: La festa dell’insignificanza

Un romanzo non facile, nonostante la brevità e la semplicità del linguaggio, nonostante un background ironico che invita di frequente al sorriso, nonostante l’immediatezza degli stralci di storia narrati. Eppure, Milan Kundera con «La festa dell’insignificanza» (Adelphi, 2013), cattura il pensiero dalla prima all’ultima parola e, per quanto mi riguarda, anche dopo. Al termine della narrazione, mi è rimasta una sensazione di malinconica inafferrabilità, eppure … Continua a leggere Milan Kundera: La festa dell’insignificanza

Maya Angelou: Io so perché canta l’uccello in gabbia

Io so perché canta l’uccello in gabbia (Superbeat, 2015) è un romanzo di Maya Angelou la cui attualità è a dir poco sconcertante. L’autrice, infatti, scomparsa nel 2014, ci ha lasciato in eredità la sua storia, eppure, leggendola, sembra di leggere una storia che non solo sia necessario raccontare ancora oggi come memoria, ma che diventa il presente concreto di tanti, troppi, che ancora oggi … Continua a leggere Maya Angelou: Io so perché canta l’uccello in gabbia

Claudio Tugnoli: Come un ladro nella notte

Come un ladro nella notte (Genesi Editrice, 2018) di Claudio Tugnoli, è un libro da custodire con cura, da leggere e rileggere, da accarezzare come fosse un figlio tornato da lontano che racconta una storia che appartiene a tutti. In forma di diario, il volume racconta della difficile accettazione del dolore di chi si ama, del complesso accompagnamento fino all’ultimo respiro, del congedo doloroso che tutto … Continua a leggere Claudio Tugnoli: Come un ladro nella notte

Comina e Losurdo con Ágnes Heller: Il demone dell’amore

Il demone dell’amore (Gabrielli, 2019) di Francesco Comina e Genny Losurdo con Ágnes Heller, è un dialogo serrato sull’amore nel quale, attraverso la letteratura e la filosofia, i tre convitati a questo banchetto delle emozioni cercano di comprendere che cosa sia davvero l’amore. È difficile definire l’amore, eros, tanto che ci si chiede se esista ancora così come la cultura classica lo ha rappresentato o se quel … Continua a leggere Comina e Losurdo con Ágnes Heller: Il demone dell’amore

Judith Butler: A chi spetta una buona vita?

A chi spetta una buona vita? (Nottetempo, 2013), scritto da Judith Butler in occasione del conferimento del Premio Adorno 2013, è un breve saggio cui ritorno spesso poiché ogni volta che lo rileggo suscita in me nuove domande e mi invita alla ricerca di nuove risposte. È un breve saggio, ma denso di significati e motivazioni, di domande e riflessioni cui solo ciascuno può dare … Continua a leggere Judith Butler: A chi spetta una buona vita?

Riccardo Mazzeo: Bauman e Maggie

Con tenerezza accolgo questo libro di Riccardo Mazzeo, Bauman e Maggie. Il pensatore e la cagnolina venuti dall’Est (Curcu Genovese, 2019).  Con tenerezza, perché senza tenerezza non si può comprendere l’altro, nessun altro, nei momenti di gioia né in quelli di dolore, ma, soprattutto nei momenti di raccoglimento e riflessione che un lutto, un duplice lutto, genera. Ho letto, credo, quasi tutti gli scritti di Riccardo Mazzeo e quasi altrettanto credo … Continua a leggere Riccardo Mazzeo: Bauman e Maggie

Ágnes Heller: Dubitare fa bene?

Mai come nel tempo in cui viviamo questo breve libro parla di quegli elementi essenziali che spesso dimentichiamo, ma la cui assenza scava la trappola più pericolosa per ogni essere umano: la trappola della mancanza di coscienza e del dovere morale.  Dubitare fa bene? (Castelvecchi, 2017) è la domanda che Ágnes Heller pone ad ogni lettore e alla quale lei risponde dicendo che dubitare è … Continua a leggere Ágnes Heller: Dubitare fa bene?

Sebi Arena: I misteri del lago

Sin dalle prime battute, «Caro lettore, la voce narrante ha la necessità di raccontare in prima persona, ma, ti avverto, non sarà sempre così», il romanzo breve di Sebi Arena, I misteri del lago, incuriosisce per la presenza di una doppia narrazione che lascia presagire un dualismo della coscienza se non della scienza. Duplice è, infatti, il piano narrativo e non solo per la molteplicità dei narratori, ma … Continua a leggere Sebi Arena: I misteri del lago