Zygmunt Bauman: A tutto campo. L’amore, il destino, la memoria e altre umanità.

“A tutto campo” (LaTerza, 2021) è frutto delle conversazioni tra Zygmunt Bauman e Peter Haffner, un lascito prezioso che raccoglie gli ultimi pensieri e percorsi di pensiero del grande sociologo morto il 9 gennaio del 2017. Il libro non è solo una sintesi del pensiero precedente, ma anche propone i percorsi di analisi di Bauman, inarrestabile pensatore ma, sopratutto, osservatore della vita reale. Si tratta … Continua a leggere Zygmunt Bauman: A tutto campo. L’amore, il destino, la memoria e altre umanità.

Edgar Morin: Cambiamo strada. Le 15 lezioni del Coronavirus

Nel suo libro “Cambiamo strada. Le 15 lezioni del coronavirus” (RaffaelloCortina, 2020), Edgar Morin offre una sintesi del suo pensiero neoumanista che si confronta con una realtà complessa e incompleta come quella della pandemia. In realtà, è proprio questa complessità e la difficoltà nel prevenirne la fine che invita a riflessioni sull’essere umano che spingono verso una visione non solo universale, ma planetaria della relazione … Continua a leggere Edgar Morin: Cambiamo strada. Le 15 lezioni del Coronavirus

Edgar Morin: I sette saperi necessari all’educazione del futuro

Questo breve saggio di Edgar Morin “I sette saperi necessari all’educazione del futuro” (Raffaello Cortina, 2001) è l’ultima di una cosidetta “trilogia pedagogica” nel corso della quale l’autore dà grande rilievo al valore della formazione e dell’educazione degli esseri umani in quanto esseri umani, facenti parte, cioè, di un tutto più grande dell’individuo considerato singolarmente sebbene non ne precluda la considerevole funzione e pregnanza in … Continua a leggere Edgar Morin: I sette saperi necessari all’educazione del futuro

Isabel Allende: Il quaderno di Maya

Ci sono libri che si impossessano della tua anima sin dalle prime parole, eppure sai che, nel farlo, ti rendono profondamente libera di scegliere da che parte stare. “Il quaderno di Maya” (Feltrinelli, 2011) di Isabel Allende è uno di questi libri.“Avrai tempo per annoiarti, Maya. Approfitta per scrivere delle enormi sciocchezze che hai commesso, magari in questo modo ti rendi conto della loro portata”, … Continua a leggere Isabel Allende: Il quaderno di Maya

George Orwell: Letteratura palestra di libertà

Per chi ama la scrittura sia nell’atto di scriverla che in quello di leggerla, il bel saggio di George Orwell, Letteratura palestra di vita (Mondadori, 2018), è un libro imprescindibile, qualunque il pensiero che lo guidi e l’apprezzamento o meno per uno scrittore così attento alla realtà e alla società (intesa come individuo o gruppo che “fa” politica perché in quanto umano “è” politica) quale … Continua a leggere George Orwell: Letteratura palestra di libertà

Andrea Gentile: “La cocaina, il poliziotto, il farmacista, il professore”

Ieri sera ho partecipato, presso l’Associazione culturale A. Rosmini di Trento, alla presentazione online del romanzo di Andrea Gentile: “La cocaina, il poliziotto, il farmacista, il professore” (Pendragon, 2020). Pur non avendo letto ancora il libro, mi è apparso come uno spunto interessante non solo per conoscere la storia di un personaggio realmente esistito, il dottor Benedetto Schiassi che nel romanzo prende sul nome di … Continua a leggere Andrea Gentile: “La cocaina, il poliziotto, il farmacista, il professore”

Lucia Stefanelli Cervelli: Postea (Dopo di che…)

Non sono una poetessa, ma mi piace leggere poesie e confrontarmi con un modo di descrivere la vita che attraversa l’interiore quanto l’apparente e che, nell’esternare emozioni produce immagini incancellabili. Certo, mi inoltro nella lettura di poesie sempre in punta di piedi e con discrezione poiché mi capita di temere di interrompere bruscamente un dialogo con l’intimo che, talvolta scopro, diventa anche un dialogo con … Continua a leggere Lucia Stefanelli Cervelli: Postea (Dopo di che…)

Edgar Morin: La testa ben fatta

L’autore è già una garanzia, il tema è un viatico per immergersi nel mondo della cultura e della scuola se cultura e scuola si amano davvero.Così mi si è presentato fin dalle prime parole questo libro di Edgar Morin, La testa ben fatta (Raffaello Cortina, 2020), il cui sottotitolo “Riforma dell’insegnamento e riforma del pensiero” non lascia dubbio alcuno sul significato del testo né sulle … Continua a leggere Edgar Morin: La testa ben fatta

Patrizia Ciribè: Una foglia caduta in estate

“Una foglia caduta in estate” (Nulla die, 2019) di Patrizia Ciribè è un romanzo in cui immergersi non solo per incontrare la storia dei due protagonisti, Alfio e Gianfranco, ma per ritrovare anche di se stessi quel pensiero nascosto che non osa pronunciarsi che può essere pregiudizio o anche incapacità di affrontare la propria natura, può essere consapevolezza dei limiti, propri e altrui, nel mettersi … Continua a leggere Patrizia Ciribè: Una foglia caduta in estate

Pier Aldo Rovatti: In Virus Veritas

Mi sono imbattuta in questo agile volume di Pier Aldo Rovatti, In virus veritas, (ilSaggiatore, 2020), quasi per caso, eppure gli spunti di riflessione e le suggestioni che mi ha comunicato non sembrano un caso, né spariranno in un battibaleno.Il libricino, infatti, in appena 94 pagine fa una interessante riflessione e analisi sul periodo di pandemia che ci sta attraversando più di quanto noi stiamo … Continua a leggere Pier Aldo Rovatti: In Virus Veritas