A Single Little Heart

It is not thought possible that a single little heart could contain so much restlessness as to fill the silence of so many indifferent. Yet, it is so, but we pretend nothing happened.
It is easier to remain indifferent, to close our eyes and the gaze of the heart towards everything that could affect the placid sailing into nothingness, even if the goal is vain and empty of meaning and precisely for this reason unattainable, even non-existent.
We need to find the courage to look at those restless hearts, listen to that moan they express in silence, give space in our life to that spark that struggles to ignite and burn in theirs, but which is determined and determined not to go out and not to let itself be extinguished.
We should all rediscover the sacredness of silence that nourishes the truth and the patience of listening to those soft voices that whisper the sweet essence of life thanks to the little they are and have and of which they make a generous and fruitful gift.

Non si crede possibile che un singolo piccolo cuore possa contenere così tanta inquietudine da colmare il silenzio dei così tanti indifferenti. Eppure, è così, ma si fa finta di niente.
È più facile restare indifferenti, chiudere gli occhi e lo sguardo del cuore verso tutto ciò che potrebbe intaccare il placido veleggiare nel nulla, quantunque la meta sia vana e vuota di senso e proprio per questo irraggiungibile, inesistente persino.
Bisognerebbe trovare il coraggio di guardare quei cuori inquieti, ascoltare quel gemito che esprimono in silenzio, dare spazio nella propria vita a quella scintilla che nella loro fa fatica ad accendersi e ardere, ma che è decisa e determinata a non spegnersi e a non lasciarsi spegnere.
Dovremmo tutti ritrovare la sacralità del silenzio che nutre la verità e la pazienza dell’ascolto di quelle voci tenui che sussurrano la dolce essenza della vita grazie a quel poco che sono e che hanno e di cui fanno dono generoso e fecondo.