Vacation

For many, today is a day of return to work and among the many, many are not happy with it.
I, on the other hand, like every Monday for months and months, have my blood analysis, a card that I wish to no one, a routine without dialogue or meeting in which, however, everything depends on that platelet count that must decide whether to continue or block my maintenance chemo therapy.
Many are tired from moving around a lot during the holidays and having little sleep. I spend the time of my constant insomnia trying not to think about the lack of rest, but working on my projects of writing and study and industriousness of the hands that grip thread, crochet or needle to adorn with beauty the emptiness in which I do not want to get lost .
Many are dissatisfied with the shortness of the holiday which did not allow them to visit more places or to spend more time enjoying the sun and the sea or the mountains and lakes and woods.
I am enthusiastic about those small outings made in the circuit near home (Zoo, Botanical Garden, Aquarium and Darwin Dohrn Museum) as each involved a considerable physical effort (which I paid for the next day with pain and immobility), but each one gave me the light of life.
Many are tired and dissatisfied and unhappy, I am tired but serene and happy.

Per molti, oggi, è giornata di ritorno al lavoro e tra i molti, molti non ne sono contenti.
Io, invece, come ogni lunedì da mesi e mesi, ho il prelievo di controllo, un cartellino che a nessuno auguro di timbrare, una routine senza dialogo né incontro in cui, però, tutto dipende da quella conta delle piastrine che deve decidere se continuare o bloccare la terapia chemio di mantenimento.
Molti sono stanchi per essersi mossi molto durante le vacanze e aver dormito poco. Io impiego il tempo della mia insonnia costante cercando di non pensare alla mancanza di riposo, ma lavorando ai miei progetti di scrittura e di studio e di operosità delle mani che stringono filo, uncinetto o ago per ornare di bellezza il vuoto in cui non voglio perdermi.
Molti sono insoddisfatti per la brevità della vacanza che non ha consentito di visitare più luoghi o di restare più tempo a godersi il sole e il mare o la montagna e i laghi e i boschi.
Io sono entusiasta di quelle piccole uscite fatte nel circuito vicino casa (Zoo, Orto Botanico, Acquario e Museo Darwin Dohrn) poiché ciascuna ha comportato un notevole sforzo fisico (che ho pagato il giorno successivo con dolori e immobilità), ma ciascuna mi ha donato la luce della vita.
Molti sono stanchi e insoddisfatti e infelici, io sono stanca ma serena e contenta.