Sleepless

In my sleepless nights I accompany the moon to its destiny, a reciprocal vigil that knows no enemies or contempt or anger or prejudice, only the silent song of a thousand voices that are narrated and little lights that chase each other on imaginary steeds of the wind.

Like knights of passing time we tell dreams with open and closed eyes, we reveal the deepest anxieties, we caress the most heartbroken stories of those who, tumultuous or crawling in the darkness that surrounds them, seek shelter from the loneliness that afflicts and unhealthy and does not heal the distant wounds that are memory.

Nelle mie notti insonni accompagno la luna al suo destino, un vegliarsi reciproco che non conosce nemici né disprezzo o rabbia o pregiudizio, solo il canto silenzioso di mille voci che si narrano e piccole luci che si rincorrono su immaginari destrieri del vento.

Come cavalieri del tempo che scorre raccontiamo i sogni a occhi aperti e chiusi, riveliamo le ansie più profonde, carezziamo le storie più affrante di quanti, tumultuosi o striscianti nel buio che li avvolge, cercano riparo dalla solitudine che affligge e non sana e non guarisce le ferite lontane nel tempo che sono memoria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.