The Eye of the Moon

They say the moon is always the same, but it isn’t.
I can see the differences based on the time, the color of the sky or the clouds present or absent in its panorama.
It is like the gaze of each person, changeable and varied, even though it is always the same person to look at.
There you can see hatred, love, beauty, fear and much, much more.
It depends on the gaze of the one who looks and observes and scrutinizes and in seeing he lets himself go.
His is the gaze of the moon, his is the beauty of waiting, the reconciliation with time, the joy of encounter, the harmony of every life.

Dicono che sia sempre uguale, la luna, ma non è così.
Riesco a scorgerne le differenze in base all’ora, il colore del cielo o le nuvole presenti o assenti nel suo panorama.
È come lo sguardo di ogni persona, mutevole e vario, pur essendo sempre la stessa persona a guardare.
Ci si può vedere odio, amore, bellezza, paura e tanto, ma tanto di più.
Dipende dallo sguardo di chi guarda e osserva e scruta e nel vedere si lascia andare.
È suo lo sguardo della luna, è sua la bellezza dell’attesa, la riconciliazione con il tempo, la gioia dell’incontro, l’armonia di ogni vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.