Just Simply Live

Dawn, a window on life. What life, what thought, what reality seems useless to wonder at this moment, just get lost in the immense and then everything else will be.
Often, we would like to know how everything will end up and we lose in waiting for that final moment the call of time that passes and that asks us not to be mere travelers on the train that leads to an unidentified elsewhere.
Life and death originate from the same sigh and if everything begins in the breath of the first breath, it is not in that exhaled in the last breath that everything ends. Our life, in fact, continues in the other if we have loved it, cared for it, if we wanted and tried to give value to our life and to the other with whom we shared it.
That last breath, then, is nothing more than a new dawn which will have other voices and other memories, but which in its sense will forever bear the sign of you, of what you have been.
I do not fear the dawn and I love the sunset, in both I live the sign of every presence that has been part of me and that of me will be voice and sigh, lament and encouragement, discovery and rest, spur and refreshment a life that does not get lost in fear of waiting, but lives, simply lives, leaving signs of itself.

il video e la foto sono di Andrea Morra, Lago di Castel San Vincenzo, Molise, luglio 2021

L’alba, una finestra sulla vita. Quale vita, quale pensiero, quale realtà sembra, in questo istante, inutile a chiedersi, basta perdersi nell’immenso e poi tutto il resto sarà.
Vorremmo, spesso, di ogni cosa sapere come andrà a finire e perdiamo nell’attesa di quell’attimo finale il richiamo del tempo che scorre e che chiede di non essere semplici viaggiatori sul treno che conduce verso un altrove non meglio identificato.
Vita e morte originano dallo stesso sospiro e se nel fiato del primo respiro tutto comincia, non è in quello esalato nell’ultimo respiro che tutto finisce. La nostra vita, infatti, continua nell’altro se l’abbiamo amato, curato, se abbiamo voluto e imparato a dare valore e alla nostra vita e all’altro con cui l’abbiamo condivisa.
Quell’ultimo respiro, allora, non è che un’alba nuova che avrà altre voci e altre memorie, ma che nel suo senso porterà per sempre il segno di te, di ciò che sei stato.
Non temo l’alba e amo il tramonto, nell’una e nell’altro vivo il segno di ogni presenza che ha fatto parte di me e che di me sarà voce e sospiro, lamento e incoraggiamento, scoperta e riposo, sprone e ristoro per una vita che non si smarrisce nel timore dell’attesa, ma vive, semplicemente vive, lasciando segni di sé.

Un pensiero su “Just Simply Live

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.