Vito Mancuso: I quattro maestri

Il libro di Vito Mancuso, I quattro maestri (Garzanti, 2020) è un libro di non troppo difficile lettura sebbene i riferimenti passino dal filosofico al teologico al sociale, eppure è un libro che lascia con la sensazione che qualcosa sfugga alla percezione del lettore. È come se, dopo aver letto e riordinato il pensiero attorno alle quattro figure dei maestri (nell’ordine di argomentazione Socrate, Buddha, … Continua a leggere Vito Mancuso: I quattro maestri

Davide Scutece: In nome del lavoro

In nome del lavoro (Nulla die, 2020) è un interessantissimo graphic novel di Davide Scutece. Non conoscevo l’artista e non nascondo che, affascinata dai disegni di questo libricino, ho cercato notizie dei suoi lavori e ho potuto ammirare le foto dei suoi quadri dove anche i colori più luminosi hanno, per me, il fascino di un paesaggio interiore più sofferto. In nome del lavoro, che … Continua a leggere Davide Scutece: In nome del lavoro

The Interior Grammar

The voices … the voices are branches that embrace or separate. With the same competence, there are voices that become an enchantment to listen to, that drag you into the depth of your own thought and invite you to create; others, however, distance you, extinguish in you the desire for knowledge and comparison. There are voices that delight in listening to themselves and there are others that rejoice … Continua a leggere The Interior Grammar