Thanks

È da poco terminato l’incontro presso l’Associazione culturale “A. Rosmini” di Trento per presentare “News from Now-Here. Esistenza e finzione” (Nulla die, 2020) e mi sembra di aver ricevuto infiniti doni preziosi, doni che resteranno per sempre con me e che culleranno il mio pensiero, il mio cuore, le mie azioni nella consapevolezza che la bellezza esiste e che si manifesta nell’offerta sincera e reciproca di amore. Amore per la cultura, per le persone, per la vita; amore per il pensiero, il confronto, lo scambio, la riflessione, la creazione di ponti e di occasioni di bene. Sono doni preziosi che arricchiscono chi li offre e chi li riceve nel mutuo intento di accoglierli con cura e nutrirli e crescerli per renderli pronti a essere donati ancora. Sono grata, ed è poco, ma è vero. Ringrazio l’Associazione culturale “A. Rosmini” di Trento per l’ospitalità, la signorina Maria per l’attenzione affinché ogni cosa proceda bene, è un lavoro, certo, ma lavorare con il sorriso sempre pronto non è cosa facile. Ringrazio C. Tugnoli, presidente dell’associazione, filosofo, studioso e scrittore di grande profondità e sensibilità per avermi guidata e condotta non solo nelle viscere del mio libro, ma nella profondità di un pensiero che cerca e chiede confronto, l’ho ricevuto e mi ha arricchito. La cultura che cerchiamo è fatta di vita, pazienza, gentilezza, perseveranza. Ringrazio N. Scappini, vice presidente dell’associazione, studiosa, scrittrice e poetessa che sa offrire alla parola sensibile percorsi e rotte che arrivano al cuore del cuore delle persone. Ha interloquito con me mostrando di conoscere molto più di quello che da me traspare, sono lieta per averla incontrata lungo la mia maturazione, sa insegnarmi tanto e io ho sete di apprendimento. Ringrazio R. Satta per avermi onorata della sua presenza e della possibilità di costruire un dialogo. Ringrazio M. Antonaci per il suo accorato saluto e la cara presenza da amico fraterno e fraterno amico, in fondo, che differenza c’è? La nostra strada l’abbiamo costruita perché continui a donarci la gioia l’uno della vicinanza dell’altro. Ringrazio tutti i presenti che mi hanno onorata del loro ascolto paziente, spero che in qualche modo vi sia giunto il mio messaggio delicato di un bene che si può costruire senza perdere la speranza: “Queste pagine sono come un lungo papiro consumato dal tempo che dobbiamo srotolare con cura e decifrare; sono come una lettera d’amore ritrovata per caso nel doppio fondo di un cassettone antico, e anche come un messaggio scritto sul pentagramma di una sinfonia ancora da suonare. Sono pagine smarrite e ritrovate da un bambino sulla spiaggia, oppure sono come un messaggio nella bottiglia affidato al mare e alle onde con la speranza che qualcuno, ritrovandolo, possa seguirne le tracce. In ogni caso in queste pagine c’è una storia e tante narrazioni, c’è scritto di fermarsi a guardare negli occhi le persone e imparare ad amarle attraverso la loro luce. Qui e ora” (p.110). La vita è come una danza in cui ogni attimo è un istante di libertà. Grazie, davvero grazie per avermi consentito di danzare con voi questi attimi della mia vita.

The meeting at the “A. Rosmini” Cultural Association of Trento to present “News from Now-Here. Existence and fiction” (Nulla die, 2020) has just ended and it seems to me that I have received infinite precious gifts, gifts that will remain with me forever and will lull my thoughts, my heart, my actions in the awareness that beauty exists and that it manifests itself in the sincere and reciprocal offer of love. Love for culture, for people, for life; love of thought, comparison, exchange, reflection, the creation of bridges and opportunities for good. They are precious gifts that enrich those who offer them and those who receive them in the mutual intention of welcoming them with care and nourishing and growing them to make them ready to be given again. I am grateful, and it is little, but it is true. I thank the “A. Rosmini” Cultural Association of Trento for their hospitality, Miss Maria for their attention so that everything goes well, it is a job, of course, but working with a smile that is always ready is not easy. I thank C. Tugnoli, president of the association, philosopher, scholar and writer of great depth and sensitivity for having guided and led me not only in the bowels of my book, but in the depth of a thought that seeks and asks for comparison, I received it and enriched me. The culture we seek is made up of life, patience, kindness, perseverance. I thank N. Scappini, vice president of the association, scholar, writer and poet who knows how to offer the sensitive word paths and routes that reach the heart of people’s hearts. She talked to me showing that she knows much more than what transpires from me, I am happy to have met her during my maturation, she knows how to teach me a lot and I am thirsty for learning. I thank R. Satta for honoring me with her presence and the possibility of building a dialogue. I thank M. Antonaci for her heartfelt greeting and her dear presence as a fraternal friend and fraternal friend, after all, what’s the difference? We have built our path so that it continues to give us the joy of each other’s closeness. I thank all those present who honored me for their patient listening, I hope that somehow my delicate message of a good that can be built without losing hope has reached you: “Queste pagine sono come un lungo papiro consumato dal tempo che dobbiamo srotolare con cura e decifrare; sono come una lettera d’amore ritrovata per caso nel doppio fondo di un cassettone antico, e anche come un messaggio scritto sul pentagramma di una sinfonia ancora da suonare. Sono pagine smarrite e ritrovate da un bambino sulla spiaggia, oppure sono come un messaggio nella bottiglia affidato al mare e alle onde con la speranza che qualcuno, ritrovandolo, possa seguirne le tracce. In ogni caso in queste pagine c’è una storia e tante narrazioni, c’è scritto di fermarsi a guardare negli occhi le persone e imparare ad amarle attraverso la loro luce. Qui e ora” (p.110). Life is like a dance in which every moment is an instant of freedom. Thank you, thank you very much for allowing me to dance with you these moments of my life.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.