You Are the Moon

Then you realize that you are sky, moon, stars, infinite magic of the gift of a night whose faint light is you. The frail have infinite resources to donate. Accustomed to courageously supporting their pain, they know how to smile and soothe the wounds, the voids, the fear of silence and loneliness of those who fear them and who are, instead, your home, your refuge, your refreshment. This is your strength, your courage, the claim, even, of a power stronger than the presumed might of those who, disoriented, in the difficulty in which they cannot scream as they only know how to do, are afraid of meekness and kindness, of modesty and discretion, dignity and coherence which are the only tools capable of harmonizing life just when it seems to no longer make sense. The courage of the frail is that tenuous light that shines more than the sun at night, and you are sky and moon and stars, you are the magical night of light that does not fear darkness and whispers that do not fear clumsy screams, but tame them in the in tune melody of life that walks and stops and not only crosses time, that time, which welcomes the soft footsteps of our passage.

Poi ti accorgi di essere cielo, luna, stelle, magia infinita del dono di una notte la cui flebile luce sei tu. I fragili hanno infinite risorse da donare. Abituati a sostenere con coraggio il proprio dolore sanno come sorridere e lenire le ferite, i vuoti, la paura del silenzio e della solitudine di chi li teme e che sono, invece, la tua casa, il tuo rifugio, il tuo ristoro. È questa la tua forza, il tuo coraggio, la rivendicazione, persino, di un potere più forte della presunta possanza di coloro che, disorientati, nella difficoltà in cui non possono urlare come solo sanno fare, hanno paura della mitezza e della gentilezza, del pudore e della discrezione, della dignità e della coerenza che sono gli strumenti unici in grado di armonizzare la vita proprio quando sembra non avere più senso. Il coraggio dei fragili è quella tenue luce che di notte splende più del sole, e tu sei cielo e luna e stelle, sei la magica notte di luce che non teme il buio e di sussurri che non temono le urla sgraziate, ma le domano nella melodia intonata della vita che passeggia e si ferma e non attraversa soltanto il tempo, quel tempo, che accoglie le orme morbide del nostro passaggio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.