Victor Hugo: Les Chevaliers Errants

Stefano Duranti Poccetti ci offre questa bella traduzione dal francese di un testo inedito di Victor Hugo: Les Chevaliers Errants (Nulla die, 2020), accompagnando la traduzione con una significativa e intensa introduzione che rende attuale il testo come anche il pensiero che lo attraversa.

Si tratta di due poemi scritti da Victor Hugo in perfetto stile del poema cavalleresco, Il piccolo Re di Galizia e Eviradnus, e contenuti nel ciclo Les Chevaliers Errants, che narrano la storia rispettivamente di Roland e di Eviradnus, paladini del bene e della giustizia.

Nel Il piccolo Re di Galizia il protagonista, Rolando, lotterà per difendere il giovane e inesperto Re sottraendolo dalla violenza sacrilega degli zii assassini disposti a tutto pur di usurparne il trono. Grazie alla sua spada, Durlindana, guidata da poteri divini come egli stesso è nella sua lotta per difendere il bene, Rolando riuscirà non solo a mettere fine al potere iniquo degli zii, ma anche a far maturare verso sentimenti di pietà, amore e giustizia il giovane Re di Galizia.

In Eviradnus il protagonista, lo stesso Eviradnus, sebbene molto vecchio riesce a salvare dalla perdizione e dalla morte l’inesperta futura Regina di Lusazia, Mahaud, dalle grinfie degli usurpatori. Anche in questo secondo poema è forte la presenza del metafisico che sostiene l’eroe nella battaglia.

Les Chevaliers Errants (Nulla die, 2020), ci mostra un Victor Hugo diverso da quello dei grandi romanzi noti di questo autore (I miserabili, Notre-Dame de Paris, tra gli altri), rafforzando la sua formazione di autore del Romanticismo. Significativa, da questo punto di vista, la visione dell’eroe come profeta o poeta della vita, colui che riporta o guida verso l’ordine del Bene in contrasto con la confusione e il calvario del Male, non dissimile, quindi, dal ruolo che assume il poeta nella tradizione romantica. Ancora, sullo stesso filone, la presenza di elementi gotici, non solo nella presenza dei cavalieri e delle dame medievali, ma nell’assunzione quasi visionaria della lotta divina contro il male. Non mancano gli elementi mitologici o sovrannaturali, la spada oppure la botola che nasconde gli inferi.

I due eroi, Roland e Eviradnus, inoltre, sono rispettivamente paragonati a Ercole e Sansone, eroi la cui forza non scaturisce dall’ego, ma dal loro essere chiamati all’azione per lottare contro le ingiustizie. Hugo sembra suggerire, in questo modo, che l’essere pronti all’alto eroico non ha lo scopo di diventare eroi per se stessi, né solo per compiere ciò che è giusto per l’altro, ma per realizzare la propria vita secondo coscienza.

In questo senso, Les Chevaliers Errants (Nulla die, 2020) di Victor Hugo, nella bella traduzione in italiano di Stefano Duranti Poccetti, racconta significati che ancora oggi possono insegnare qualcosa al nostro tempo e ispirare eroi che sappiano, secondo coscienza, rendere straordinario il proprio ordinario.

Stefano Duranti Poccetti offers us this beautiful translation from French of an unpublished text by Victor Hugo: Les Chevaliers Errants (Nulla die, 2020), accompanying the translation with a significant and intense introduction that makes the text current as well as the thought that passes through it.

These are two poems written by Victor Hugo in perfect style of the chivalric poem, The Little King of Galicia and Eviradnus, and contained in the Les Chevaliers Errants cycle, which tell the story of Roland and Eviradnus respectively, champions of good and justice.

In The Little King of Galicia the protagonist, Rolando, will fight to defend the young and inexperienced King by removing him from the sacrilegious violence of his murderous uncles willing to do anything to usurp his throne. Thanks to his sword, Durlindana, guided by divine powers as he himself is in his fight to defend the good, Rolando will be able not only to put an end to the inequitable power of his uncles, but also to mature towards feelings of piety, love and justice. young King of Galicia.

In Eviradnus the protagonist, the same Eviradnus, although very old, manages to save the inexperienced future Queen of Lusatia, Mahaud, from the clutches of the usurpers from perdition and death. Also in this second poem the presence of the metaphysical elements that supports the hero in battle is strong.

Les Chevaliers Errants (Nulla die, 2020), shows us a Victor Hugo different from that of this author’s great known novels (The Miserables, Notre-Dame de Paris, among the others), strengthening his structure as an author of Romanticism. From this point of view, the vision of the hero as a prophet or poet of life is significant, the one who brings back or guides towards the order of Good in contrast to the confusion and the ordeal of Evil, not unlike the role that assumes the poet in the romantic tradition. Again, in the same vein, the presence of Gothic elements, not only in the presence of medieval knights and ladies, but in the almost visionary assumption of the divine struggle against evil. There is no lack of mythological or supernatural elements, the sword or the trap door that hides the underworld.

The two heroes, Roland and Eviradnus, are also compared respectively to Hercules and Samson, heroes whose strength does not come from the ego, but from their being called to action to fight against injustices. Hugo seems to suggest, in this way, that being ready for the heroic high is not meant to become heroes for oneself, nor just to do what is right for the other, but to realize one’s life according to conscience.

In this sense, Les Chevaliers Errants (Nulla die, 2020) by Victor Hugo, in the beautiful Italian translation by Stefano Duranti Poccetti, tells about meanings that still today can teach something to our time and inspire heroes who know, according to their conscience, to make extraordinary what is ordinary.

Un pensiero su “Victor Hugo: Les Chevaliers Errants

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.