The Thread of Life

The thread of life that unravels moment by moment is often intricate and tangled. The light ones mix with the dark ones and the light with the darkness. Yet, we are there to live, trying to give a meaning to the time that passes so that not a drop is lost and not a moment is unworthy of us.

The thread of life asks us for constancy and care in the search for meaning, it invites us not to lose sight of the essential, it takes care to include in the path those limits that help us mature and become better people, if we want it.

The thread of life does not exclude wrong choices nor does it protect us from encountering evil and pain; it does not choose for us nor does it prevent our choices from surrendering to the external forms of being or its deformations.

Everything is part of life, the good and the bad, the ugly and the beautiful, imprisonment or freedom. Everything changes and grows us, improves or worsens us while the thread that binds us to existence does not cease to suggest possible alternatives in exchange for the nothing we know or want to offer.

Life does not abandon us until the last breath. It is a choice to welcome the light and the dark and decide which is more important to us. It is a choice, to give a shape to our direction, an ethical principle to our actions, the freedom that grows and increases our awareness of living a life that is sometimes, often, complex, but without the rhythm of which our heart would not beat and our hopes would have no horizons to aspire to.

Il filo della vita che si dipana attimo dopo attimo è spesso intricato e aggrovigliato. I chiari si mischiano agli scuri e la luce alle tenebre. Eppure, siamo lì a vivere, cercando di dare un significato al tempo che scorre affinché non una goccia vada persa e non un istante sia indegno di noi.

Il filo della vita ci chiede costanza e cura nella ricerca di senso, ci invita a non perdere di vista l’essenziale, si preoccupa di includere nel percorso quei limiti che ci aiutano a maturare e a diventare persone migliori, se lo vogliamo.

Il filo della vita non esclude le scelte sbagliate né ci preserva dall’incontrare il male e il dolore; non sceglie per noi né vieta che le nostre scelte si arrendano alle forme esteriori dell’essere o alle sue deformazioni.

Ogni cosa fa parte della vita, il bello e il brutto, il male e il bene, la prigionia o la libertà. Ogni cosa ci cambia e ci cresce, ci migliora o peggiora mentre quel filo che ci lega all’esistere non cessa di suggerire possibili alternative in cambio del nulla che sappiamo o vogliamo offrire.

La vita non ci abbandona fino all’ultimo respiro. È una scelta accogliere il chiaro e lo scuro e decidere quale sia più importante per noi. È una scelta, dare una forma alla nostra direzione, un principio etico alle nostre azioni, una libertà che cresce e si accresce alla nostra coscienza di vivere una vita talvolta, spesso, complessa, ma senza il cui ritmo il nostro cuore non batterebbe e le nostre speranze non avrebbero orizzonti cui ambire.

Un pensiero su “The Thread of Life

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.