2nd June: The Freedom I Miss

I fear we have forgotten what freedom is and confused it with the pleasure of doing whatever we want without any specific regard for the others, on the contrary with the precise intention of hurting them.

This is what I have seen yesterday during the celebrations of the Italian Anniversary since the foundation of the Republic. To tell the truth, they were not celebrations, because those have been made with the simplicity and correctness due in such a period of health and economic crisis. That march was nothing but the self celebration, to tell the truth the celebration of the stupidity which continues to run across the country.

It has been really embarrassing to see those who had been defeated by the Republic, to celebrate it with the same attitude that the Republic had banned. Yet, intelligent people know that it was a self propaganda to stabilize their power over the mass of blind followers.

This is not freedom, this is its negation because freedom is above all responsibility. Freedom asks a personal engagement in favor of respect, and there was no respect yesterday, not for the people nor for the celebration itself, nor even for themselves who did not respect the sanitary rules decided for the Covid19. There was no physical distance, many did not wear any sanitary mask… it seemed to me as the bullying march against any human and moral sense.

I am really tired of puppets who declare themselves as the lovers of freedom. They use words whose meaning they do not know. The worst is that many crawl to their words and give about themselves the image of stupid and without any will servants to the strongest’s slavery. This is not freedom.

This is not freedom and is not policy, this is the absolute nothingness that many seem to need in order not to engage themselves in the role of discerners between the true and the false, the right and the wrong… this is the way in the past but also of a no far present, where some idiots still have the opportunity to scream their silliness and nothingness. This is not freedom.

The picture is of Andrea Morra

Temo che abbiamo dimenticato cos’è la libertà e l’abbiamo confusa con il piacere di fare ciò che vogliamo senza alcun riguardo specifico per gli altri, al contrario con la precisa intenzione di ferirli.

Questo è quello che ho visto ieri durante le celebrazioni dell’anniversario italiano dalla fondazione della Repubblica. A dire il vero, non si trattava di celebrazioni, perché quelle sono state realizzate con la semplicità e la correttezza dovute in un tale periodo di crisi sanitaria ed economica. Quella marcia non era altro che l’autocelebrazione, a dire il vero la celebrazione della stupidità che continua a correre in tutto il paese.

È stato davvero imbarazzante vedere coloro che erano stati sconfitti dalla Repubblica, celebrarla con lo stesso atteggiamento che la Repubblica aveva bandito. Tuttavia, le persone intelligenti sanno che è stata un’auto propaganda per stabilizzare il loro potere sulla massa di seguaci ciechi.

Questa non è libertà, questa è la sua negazione perché la libertà è soprattutto responsabilità. La libertà chiede un impegno personale a favore del rispetto, e ieri non c’era rispetto, né per il popolo né per la celebrazione stessa, né per sé stessi che non rispettavano le regole sanitarie decise per il Covid19. Non c’era distanza fisica, molti non indossavano alcuna maschera sanitaria … mi sembrava la marcia del bullismo contro ogni senso umano e morale.

Sono davvero stanco dei burattini che si dichiarano amanti della libertà. Usano parole di cui non conoscono il significato. Il peggio è che molti strisciano alle loro parole e danno di sé stessi l’immagine di servitori stupidi e senza alcuna volontà alla schiavitù del più forte. Questa non è libertà.

Questa non è libertà e non politica, questo è l’assoluto nulla di cui molti sembrano aver bisogno per non impegnarsi nel ruolo di discernitori tra vero e falso, giusto e sbagliato … questa è la strada del passato ma anche di un presente non lontano, dove alcuni idioti hanno ancora l’opportunità di urlare la loro stupidità e il nulla. Questa non è libertà.

La foto è di Andrea Morra

Un pensiero su “2nd June: The Freedom I Miss

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.