Stand by Me

Stand by Me which is not the simple title of a song, but the deepest need each person feels although sometimes without declaring it, should be the ideal motto to pronounce in our mind every minute of every day and night.

Stand by me does not refer to the simple physical presence each one should maintain towards the other, but it is that kind of presence which constantly define itself as the support to any worry one or the other mature in their life.

Stand by me is the demonstration of the human strength in the positive bond to each other, relationships that no physical distance can break, but can be destroyed by the absence of the interior glance to each other which concerns the interior presence in the life of the other.

I believe we should not allow ourselves any distraction in this crucial moment, no distraction from the others not in order to control him, but to offer our support if and when needed.

I believe we should develop our ability to look inside people and things not to spy them, but to be able to grasp the sorrows as well as the joys and join to them both in order to overcome together the diffidence the physical distance can provoke in our alarmed or awakened individualism.

Stand by me means that I want to stand by you and that the glance we are able to exchange despite the masks which cover our face cannot change the best of us in its worst, because we are still able to distinguish humanity from robotics.

Stand by Me, che non è il semplice titolo di una canzone, ma il bisogno più profondo che ogni persona sente, anche se a volte senza dichiararlo, dovrebbe essere il motto ideale da pronunciare nella nostra mente ogni minuto di ogni giorno e notte.

Stand by Me non si riferisce alla semplice presenza fisica che ognuno dovrebbe mantenere nei confronti dell’altro, ma è quel tipo di presenza che si definisce costantemente come il supporto a qualsiasi preoccupazione che l’uno o l’altro matura nella propria vita.

Stand by Me è la dimostrazione della forza umana nel legame positivo reciproco, relazioni che nessuna distanza fisica può spezzare, ma che possono essere distrutte dall’assenza dello sguardo interiore reciproco che riguarda la presenza interiore nella vita dell’altro.

Credo che non dovremmo permetterci alcuna distrazione in questo momento cruciale, nessuna distrazione dagli altri non per controllarli, ma per offrire il nostro supporto se e quando necessario. Credo che dovremmo sviluppare la nostra capacità di guardare dentro le persone e le cose non per spiarle, ma per essere in grado di coglierne i dolori e le gioie e unirci ad entrambi per superare insieme la diffidenza che la distanza fisica può provocare nel nostro individualismo allarmato o risvegliato.

Stand by me, stammi accanto, significa che voglio stare al tuo fianco e che lo sguardo che siamo in grado di scambiare nonostante le maschere che coprono il nostro viso non può cambiare il meglio di noi nel suo peggio, perché siamo ancora in grado di distinguere l’umanità dalla robotica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.