Isabel Allende: Lungo petalo di mare

Isabel Allende ancora una volta non tradisce, la sua scrittura limpida e armoniosa sa creare attesa e sa far vibrare il cuore anche nella narrazione storica di un evento reale che ha sicuramente messo alla prova il coraggio della memoria e delle emozioni personali insieme a quello dei protagonisti reali testimoni della vita mutevole che più e più volte mette a rischio il suo corso e affida i protagonisti a nuove rotte.

Il romanzo di cui parlo e che tanto mi appassiona è Lungo petalo di mare (Feltrinelli, 2019), in esso Isabel Allende esprime tutto l’amore e la poesia di un legame tra un uomo e una donna, ma ci racconta anche del misterioso connubio tra storia e poesia affidando alle parole con cui Pablo Neruda chiamava il Cile, lungo petalo di mare, la conoscenza della storia stessa, dei suoi eventi (legati al viaggio della nave Winnipeg che Neruda in persona organizzò per salvare i rifugiati spagnoli della guerra civile), ma anche la poesia della ricerca di pace, amore e stabilità in un luogo in cui, infine, l’orrore vissuto possa essere memoria mentre la vita possa riprodursi, ricominciare e continuare in un sogno di amore e libertà che diventi realtà.9788807033438_0_0_814_75

Ogni capitolo riporta i versi delle poesie di Neruda, un accompagnamento dolce e malinconico che trascina il lettore nella narrazione invitandolo di volta in volta a essere parte della storia e della sua melodia.

I protagonisti della narrazione e della Storia, sembrano tirati da due fili di dolorosa violenza -la guerra civile in Spagna e il golpe che nel 1973 fece cadere il presidente Salvador Allende-  sembrano non avere pace e che il loro destino sia la fuga, la paura, il tormento di non trovare e non avere un luogo che possano definire casa. Eppure, come l’autrice stessa afferma, se si vive abbastanza, i cerchi si chiudono, e casa è quel luogo che si è stati capaci di custodire, come valore e come esigenza, nel profondo del proprio cuore come nel cuore di coloro che si ama.

Stavolta, la Allende sceglie un protagonista maschile,  Victor Dalmau, ma la presenza e il coraggio delle donne non resta offuscato, anzi, ha una pregnanza e un valore che profumano di coraggio e di vita come ci mostra Roser, la quale, in un suo dialogo con Victor,  afferma che il dolore è inevitabile, la sofferenza è facoltativa, istruendo così i lettori a una modalità di comprensione del testo che va ben oltre la narrazione storica in sé e induce a porsi molte domande sul passato, ma anche sul presente delle immigrazioni cui ogni giorno assistiamo spesso nella più totale indifferenza.

La storia si ispira alla vera storia di Victor Pey, morto nel 2018 a 103 anni.

Lungo petalo di mare, il titolo di questo bellissimo romanzo, è la metafora della vita silenziosa, speranzosa e anche timorosa di chi attende uno sguardo privo di indifferenza, poiché le nostre scelte sono capaci di creare, ma anche di distruggere.

 

Isabel Allende once again does not betray, her clear and harmonious writing and she knows how to create expectation and makes the heart vibrate even in the historical narration of a real event that has certainly tested the courage of memory and personal emotions together with that of the protagonists real witnesses of the changing life that over and over again puts its course at risk and entrusts the protagonists to new routes.

The novel I’m talking about and I’m so passionate about is Lungo petalo di mare (Feltrinelli, 2019), in it Isabel Allende expresses all the love and poetry of a bond between a man and a woman, but also tells us about the mysterious combination between history and poetry entrusting the words with which Pablo Neruda called Chile, Lungo petalo di mare, the knowledge of history itself, of its events (related to the voyage of the Winnipeg ship that Neruda himself organized to save the Spanish refugees from the civil war) , but also the poetry of the search for peace, love and stability in a place where, finally, the horror experienced could be memory while life can reproduce, start again and continue in a dream of love and freedom that becomes reality.

Each chapter contains the verses of Neruda’s poems, a sweet and melancholic accompaniment that draws the reader into the narration inviting him from time to time to be part of the story and its melody.

The protagonists of the narrative and of the story seem to be drawn by two threads of painful violence – the civil war in Spain and the coup that made President Salvador Allende fall in 1973 – seem to have no peace and that their destiny is escape, fear, the torment of not finding and not having a place that they can define home. Yet, as the author herself says, ‘if you live long enough, the circles close’, and home is that place that you have been able to keep, as a value and as a need, in the depths of your heart as in the heart of those that you love.

This time, Allende chooses a male protagonist, Victor Dalmau, but the presence and courage of women is not obscured, on the contrary, it has a meaning and a value that smell of courage and life as shown by Roser, who, in one of her dialogues with Victor, affirms that pain is inevitable, suffering is optional, thus instructing readers to understand the text well beyond the historical narrative itself and induces many questions to be asked about the past, but also about the present immigrations which we often see every day in total indifference.

The story is inspired by the true story of Victor Pey, who died at 103 in 2018.

Lungo petalo di mare, the title of this beautiful novel, is the metaphor of the silent, hopeful and even fearful life of those who await a gaze without indifference, since our choices are capable of creating, but also of destroying.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.