Amélie Nothomb: Colpisci il tuo cuore

Colpisci il tuo cuore, di Amélie Nothomb (2018, Voland) è un romanzo rapido, consapevole, energico forse proprio per mettere in luce con lama quasi chirurgica l’esatto opposto di questi tre aggettivi: lento, come lenta può essere l’accettazione e il superamento di un dolore interiore grave; inconsapevole, come inconsapevole può essere la ricerca di uno svelamento di quel dolore proprio in un dolore simile e pari; fragile, come fragile può essere il destino di coloro che accomunati dallo stesso dolore cercano risposte ad esso, risposte diverse e, spesso, incomprensibili.

Amélie Nothomb ci racconta la storia di Diane e di Marie che diviene anche la storia di sua sorella, Célia, e quella di Mariel e Olivia. Diane darà un senso al suo vuoto, il vuoto lasciatole dalla relazione con la madre che invidia la sua bellezza e la sua essenza; eppure, paradossalmente, Diane che sembra essersi liberata del passato, lo cercherà e lo troverà nella relazione tra Olivia, docente universitaria, e sua figlia Mariel.

Colpisci il tuo cuore, di Amélie Nothomb (2018, Voland), racconta una storia diversa della capacità materna di amore verso i figli, una storia non lontana dal vero in una società che dona all’apparire il cuore del cuore del proprio senso.c2e09e8505b911ce72a638aa75ea8d81_w250_h_mw_mh_cs_cx_cy

Una storia di vuoto e di pieno come vuoto appare il posto lasciato agli uomini, il padre, il fratello, il marito di Olivia, che non sono altro che comparse distanti nella vita di queste donne, anche quando le amano.

Il titolo, Colpisci il cuore, ripetuta da Diane come motivazione della sua scelta di diventare cardiologa, riprende una frase di Alfred de Musset, «Colpisci il tuo cuore, è là che il genio risiede», sembra la chiave di volta del romanzo stesso. Non è l’apparire, non è il potere, non è la ricchezza che che rivelano il genio della persona, ma il coraggio e la genialità nel ricostruirsi che provengono dal cuore.

Colpisci il tuo cuore, di Amélie Nothomb (2018, Voland), un libro da leggere tutto d’un fiato e con il cuore.

 

Colpisci il tuo cuore, by Amélie Nothomb (2018, Voland) is a quick, conscious, energetic novel perhaps to highlight the exact opposite of these three adjectives with an almost surgical blade: slow, as slow as acceptance can be and overcoming severe inner pain; unconscious, as unconscious can be the search for a revelation of that pain in a similar and equal pain; fragile, as fragile can be the fate of those who share the same pain looking for answers to it, different and often incomprehensible answers.

Amélie Nothomb tells us the story of Diane and Marie that also becomes the story of her sister, Célia, and that of Mariel and Olivia. Diane will give meaning to her emptiness, the emptiness left by her relationship with her mother who envies her beauty and essence; yet, paradoxically, Diane who seems to have gotten rid of the past, will look for it and find it in the relationship between the university professor Olivia and her daughter Mariel.

Colpisci il tuo cuore, by Amélie Nothomb (2018, Voland), tells a different story of the maternal capacity of love for children, a story not far from the truth in a society that gives its heart to appearance.

A story of emptiness and fullness as empty appears the place left to men, Diane’s father and her brother, Olivia’s husband, they are nothing but distant appearances in the lives of these women, even when they love them.

The title, Colpisci il tuo cuore, repeated by Diane as the motivation for her choice to become a cardiologist, takes up a phrase by Alfred de Musset, “Hit your heart, that’s where the genius resides”, seems the keystone of the novel itself. It is not the appearance, it is not the power, it is not the wealth that reveal the person’s genius, but the courage and genius in rebuilding themselves which comes from the heart.

Colpisci il tuo cuore, by Amélie Nothomb (2018, Voland), a book to be read in one breath and with the heart.

Un pensiero su “Amélie Nothomb: Colpisci il tuo cuore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.