A Trouble Shared is a Trouble Halved If…

A trouble shared is a trouble halved if our feeling of responsibility shows to be stronger than our need to exhibit that superstitious arrogance which wants us to believe we are all in the same boat.

Coronavirus is doing its work, we are not responsible of its existence, yet we are of its diffusion if to not share a responsible behavior. No panic, is and remains the MUST, no panic does not mean to be irresponsible, but its contrary.

I wonder why it is so difficult for many to follow those rules which would be of help in this situation. Each person suffers only at the idea of being limited, yet, many do not understand that the more they do not follow the rules the more the danger of such a limitation increases.

We are sharing the same difficulties and worries and it would help if we were aware that  any transgression could grow the common fear at the moment, as well as it could provoke an enlargement of the epidemic limiting the possibility to control it.

I think we shouldn’t be superficial and understand that being united and join the rules of behavior  in such a situation would be the right answer to cope with the situation.

Let’s be patient then, let’s be creative, and let’s  learn to give our time and life the meaning we all are worth of.

 

Un problema condiviso è un problema dimezzato se il nostro senso di responsabilità dimostra di essere più forte del nostro bisogno di esibire quell’arroganza superstiziosa che vuole farci credere che non siamo tutti nella stessa barca.

Il coronavirus sta facendo il suo lavoro, non siamo responsabili della sua esistenza, eppure lo siamo della sua diffusione se non condividiamo un comportamento responsabile. Nessun panico, è e rimane il MUST,  nessun panico non significa essere irresponsabili, ma è il contrario.

Mi chiedo perché sia ​​così difficile per molti seguire quelle regole che sarebbero di aiuto in questa situazione. Ogni persona soffre solo dell’idea di essere limitata, tuttavia molti non capiscono che più non seguono le regole più aumenta il pericolo di tale limitazione.

Condividiamo le stesse difficoltà e preoccupazioni e sarebbe d’aiuto se fossimo consapevoli che al momento qualsiasi trasgressione potrebbe far crescere la paura comune, oltre a provocare un allargamento dell’epidemia che limita la possibilità di controllarla.

Penso che non dovremmo essere superficiali e capire che essere uniti e unire le regole di comportamento in una situazione del genere sarebbe la risposta giusta per far fronte alla situazione stessa.

Siamo pazienti allora, siamo creativi e impariamo a dare al nostro tempo e alla nostra vita il significato di cui tutti noi siamo degni.

Un pensiero su “A Trouble Shared is a Trouble Halved If…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.