Un giorno per la memoria

Un giorno per la memoria (Homo Scrivens, 2018),  curato e voluto da Anna Copertino, giornalista essa stessa autrice di una delle narrazioni contenute nel volume, raccoglie attorno al suo tema la firma di 28 autori che, insieme, hanno fatto memoria dell’innocenza che non deve essere dimenticata e della giustizia come della voce che, attraverso le parole,  rompe il silenzio dell’indifferenza caduto sulle troppe vittime di criminalità.Unknown

Una guerra barbara, combattuta nei meandri oscuri della malavita, ma che troppo spesso è talmente manifesta da colpire gli innocenti e le loro famiglie che cadono morti o sconfitti dal dolore che li soverchia, ma non li abbandona.

Ventotto autori per ventotto vittime che, come dice la curatrice dell’antologia, «non si trovavano come si suol dire al posto sbagliato al momento sbagliato, ma erano al posto giusto al momento giusto». Difatti non loro, ma gli assassini non erano al loro posto e con la virulenza indifferente della loro consapevole malvagità hanno dilaniato la vita di chi, innocente, semplicemente viveva.

Eppure, i malvagi non hanno vinto e non possono, poiché i familiari delle vittime non hanno consentito che le loro vite spezzate divenissero trofeo tra le mani degli assassini, ma hanno dato voce alle loro storie che sono divenute narrazioni che appartengono a tutti e di cui il libro Un giorno per la memoria diviene testimone.

Questo è, infatti, l’intento della Copertino nel raccogliere tanti autori attorno al suo progetto di dare voce all’innocenza e spazio a quelle vite che, sebbene, spezzate, hanno  il valore della memoria e del coraggio di non cedere alla violenza, ma di continuare a cercare verità e giustizia.

In questo modo Emanuele Notarbartolo, Pasquale Cappuccio, Domenico Beneventano, Marcello Torre, Filomena Morlando, Dino Gassani, Simonetta Lamberti, Mario Diana, Giancarlo Siani, Maurizio Estate, Palma Scamardella, Silvia Ruotolo, Alberto Vallefuoco, Salvatore DeFalco, Rosario Flaminio, Paolo Castaldi, Luigi Sequino, Valentina Terracciano, Annalisa Durante, Antonio Landieri, Gelsomina Verde, Attilio Romanò, Domenico Noviello, Lea Garofalo, Gianluca Cimminiello, Angelo Vassallo, Teresa Buonocore, Pasquale Romano, Aylan Kurdi, Gennaro Cesarano, Maikol Giuseppe Russo, sono stati affidati alla penna di ventotto scrittori che li hanno narrati, ma che, sopratutto, hanno fatto delle loro storia la propria casa.

L’Introduzione è affidata a Raffaele Cantone e la Prefazione a Maurizio de Giovanni.

 

Un giorno per la memoria (Homo Scrivens, 2018), edited and wanted by Anna Copertino, journalist herself author of one of the narratives contained in the volume, collects around her theme the signature of 28 authors who, together, have remembered the innocence that must not be forgotten and of justice as of the voice which, through words, breaks the silence of indifference that has fallen on too many  victims of criminality.

A barbaric war, fought in the dark meanders of the underworld, but which too often is so manifest as to affect the innocent and their families who fall dead or defeated by the pain that overwhelms them, but do not abandon them.

Twenty-eight authors for twenty-eight victims who, as the curator of the anthology says, “were not as they say in the wrong place at the wrong time, but they were in the right place at the right time”. In fact, not them, but the killers were not in their place and with the indifferent virulence of their conscious wickedness they torn the lives of those who, innocent, simply lived.

Yet, the wicked did not win and cannot, as the victims’ families did not allow their broken lives to become trophies in the hands of the killers, but gave voice to their stories which became narratives that belong to everyone and of which the book Un giorno per la memoria becomes a witness.

This is, in fact, the intention of Copertino in gathering many authors around her project to give voice to innocence and space for those lives which, although broken, have the value of memory and the courage not to yield to violence, but to continue seeking truth and justice.

In this way Emanuele Notarbartolo, Pasquale Cappuccio, Domenico Beneventano, Marcello Torre, Filomena Morlando, Dino Gassani, Simonetta Lamberti, Mario Diana, Giancarlo Siani, Maurizio Estate, Palma Scamardella, Silvia Ruotolo, Alberto Vallefuoco, Salvatore DeFalco, Rosario Flaminio, Paolo Castaldi, Luigi Sequino, Valentina Terracciano, Annalisa Durante, Antonio Landieri, Gelsomina Verde, Attilio Romanò, Domenico Noviello, Lea Garofalo, Gianluca Cimminiello, Angelo Vassallo, Teresa Buonocore, Pasquale Romano, Aylan Kurdi, Gennaro Cesarano, Maikol Giuseppe Russo, have been entrusted the pen of twenty-eight writers who narrated them, but who, above all, made their history their home.

The Introduction is entrusted to Raffaele Cantone and the Preface to Maurizio de Giovanni.

2 pensieri su “Un giorno per la memoria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.