The Return

When you return home a new travel has just begun and new is the one you are preparing for the next future. Nothing is the same, nothing could ever be neither it should. When you go and return, the person you were is only the memory of the person you are going to become.

It is not strange! Past, present and future are not only periods of time but of life; they are the roots, the path and the way you will never stop walking, not even if you rest. They are your freedom which speaks and listens, which teaches and learns that the mystery of life, of your life, is a mystery you are the only one able to give a voice and a meaning.

The return is a result and a conquest, but we should never stop to their satisfaction, much more is ready to be lived and grasped with the lovely gaze which surrounds and caresses the good and the bad, and learns from them to become true.

Your travel gets its meaning from the way you return back. If you just stop and relax, your travel didn’t help you to learn who you are; instead, if, while stopping and relaxing, you are also designing the image of those things you still want to know and love, your travel will certainly lead you to new destinations and discoveries.

The return should never be the end, but the beginning of everything.

 

Quando torni a casa è appena iniziato un nuovo viaggio e  nuovo è quello che stai preparando per il prossimo futuro. Niente è lo stesso, niente potrebbe mai esserlo né dovrebbe. Quando vai e ritorni, la persona che eri è solo il ricordo della persona che diventerai.

Non è strano! Passato, presente e futuro non sono solo periodi di tempo ma di vita; sono le radici, il sentiero e il modo in cui non smetterai mai di camminare, nemmeno se ti riposi. Sono la tua libertà che parla e ascolta, che insegna e impara che il mistero della vita, della tua vita, è un mistero cui sei l’unico in grado di dare una voce e un significato.

Il ritorno è un risultato e una conquista, ma non dovremmo mai fermarci alla loro soddisfazione, molto di più è pronto per essere vissuto e afferrato con lo sguardo amabile che circonda e accarezza il bene e il male e impara da essi a diventare vero.

Il tuo viaggio si ottiene dal modo in cui torni. Se ti fermi e ti rilassi, il tuo viaggio non ti ha aiutato a imparare chi sei; invece, se, mentre ti fermi e ti rilassi, stai anche progettando l’immagine di quelle cose che vuoi ancora conoscere e amare, il tuo viaggio ti porterà sicuramente a nuove destinazioni e scoperte.

Il ritorno non dovrebbe mai essere la fine, ma l’inizio di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.