Il vento trascina, 1° classificato Premio del mare Marcello Guarnaccia

Winning a prize is always an honor, winning this prize “Marcello Guarnaccia Sea Award” honors me even more, since the person to whom it is dedicated was a scholar and lover of the sea and its ecosystem, a careful observer of the sea as ” art »of creation.

Moreover, from Sicily to Naples, the sea unites and goes beyond all boundaries … “seafarers” we are, people who in the sea build immense and open horizons if they know how to give value to the sea and to people.

I received the first prize, but all the comrades of this journey have certainly contributed with their art to give value to the meaning of the sea. The theme of this edition was “a girl from the sea”, nothing more current, nothing closer to the writing testimony that I chose to keep in my novels.

I won with my “The wind drags” in which I tell the possible story because it is true of encounters beyond the differences, beyond the blindness of indifference, beyond every boundary and every pain. A story made of simple things and therefore even more true, a story that unites and welcomes, a story that begins with the sea and the sea returns.

Having won is a joy and an emotion, how to deny it, but it is above all a responsibility: the responsibility of writing, of the word that tells images that feed on life and life spread the meaning.

I thank with an excited and happy heart and embrace the beauty of the sea and of every comparison with invisible and personal joy.

https://www.vivienna.it/2019/12/04/piazza-armerina-premio-del-mare-marcello-guarnaccia-2019-2020/?fbclid=IwAR0YUp82agzI8tjxUX775RgZLyqfGWL6nXVMxx9LCJ6w9uZgnWO4vNYG1rk

Vincere un premio è sempre un onore, vincere questo premio “Premio del Mare Marcello Guarnaccia” mi onora persino di più, poiché la persona cui è dedicato era uno studioso e amante del mare e del suo ecosistema, un attento osservatore del mare in quanto «arte» della creazione.

Inoltre, dalla Sicilia a Napoli, il mare unisce e supera ogni confine… «gente di mare» siamo, persone che nel mare costruiscono orizzonti immensi e aperti se sanno dare valore al mare e alle persone.

Ho ricevuto il primo premio, ma tutti i compagni di questo percorso, hanno certamente contribuito con la propria arte a dare valore al significato del mare. Il tema di questa edizione è stato «una ragazza venuta dal mare», niente di più attuale, niente di più vicino alla scrittura testimonianza che ho scelto di tenere nei miei romanzi.

Ho vinto con il mio «Il vento trascina» nel quale narro la storia possibile perché vera di incontri oltre le differenze, oltre la cecità dell’indifferenza, oltre ogni confine e ogni dolore. Una storia fatta di cose semplici e perciò ancora più vere, una storia che unisce e accoglie, una storia che comincia dal mare e al mare ritorna.

Aver vinto è una gioia e un’emozione, come negarlo, ma è per me soprattutto una responsabilità: la responsabilità della scrittura, della parola che racconta immagini che si nutrono di vita e di vita diffondono il senso.

Ringrazio con cuore emozionato e lieto e abbraccio con gioia invisibile e personale la bellezza del mare e di ogni confronto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.