Writing a Book

My fingers run fast on the keyboard, they take shape those thoughts  that, kept and nourished with care and passion, are ready to meet their first visible form, the sheet on the PC screen.

It is incredible how much emotion there is in this gesture, since, while the fingers type as fast as if it were the thought itself to guide them, the appearance of thoughts on the desktop seems almost magical, indeed, it is magical in its ability to increase and offer that intimacy that has been created between the writer and his notes on sheets of paper, however discrete, however private.

Here, on the other hand, thought exposes itself for the first time to the curious gaze of someone, peering at your work, as if by chance it becomes the first witness and user.

This is the moment when you know you are ready, even if it still takes time to complete the writing, even if you know that it takes time for it to be recognized as valid for printing, even if you are aware that it still takes time before some reader is passionate about life that emerges from those words written on a paper book that are your words, your thoughts, your discreet and sincere watching, your listening with love involved the voices of those who want to think with you or simply narrate themselves.

Here it is, time becomes the measure of the meeting and the proof of its truthfulness.

Who knows, if readers knew how much work, how many emotions, doubts, uncertainties, satisfaction, courage it takes to get to the end of the journey, if they knew how much honesty, dignity, desire for comparison and dialogue it takes to write a book, if they knew the pain that one feels in giving a shape to the mystery of life and of people’s thoughts…

Who knows, maybe they would read more!

 

Le dita scorrono rapide sulla tastiera, prendono forma quei pensieri che, custoditi e nutriti con cura e passione, sono pronti a incontrare la loro prima forma visibile, il foglio sulla schermata del pc.

È incredibile quanta emozione ci sia in questo gesto, poiché, mentre le dita digitano veloci come se fosse il pensiero stesso a guidarle, il comparire dei pensieri sul desktop sembra quasi magico, anzi, è magico nella sua capacità di accrescere e distendere quella intimità che si crea tra chi scrive e le sue note su fogli di carta, comunque discreti, comunque privati.

Qui, invece, il pensiero si espone per la prima volta allo sguardo curioso di chi, sbirciando il tuo lavoro, come per caso ne diventa il primo testimone e fruitore.

Questo è il momento in cui tu sai che sei pronto, anche se ci vuole ancora tempo per completare la scrittura, anche se sai che ci vuole tempo perché venga riconosciuta valida per la stampa, anche se sei consapevole che ci vuole ancora tempo prima che qualche lettore si appassioni alla vita che emerge da quelle parole scritte su di un libro di carta che sono le tue parole, il tuo pensiero, il tuo osservare discreto e sincero, il tuo ascoltare con amore coinvolto le voci di chi vogliono pensare con te o semplicemente narrarsi.

È così, il tempo diviene la misura dell’incontro e la prova della sua veridicità.

Chissà, se i lettori sapessero quanto lavoro, quante emozioni, dubbi, incertezze, soddisfazione, coraggio ci vuole per arrivare alla fine del percorso, se sapessero quanta onestà, dignità, desiderio di confronto e dialogo ci vuole per scrivere un libro, se conoscessero il dolore che si prova nel dare una forma al mistero della vita e del pensiero delle persone…

Chissà, forse leggerebbero di più!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.