We Are Not Born To Hate

I wonder why people keep on hating and making of their existence a possible weapon for violence at any level.

Do we really need hate? Are we really looking for the answers to our discontent in violence? Are we really producing deeper and deeper shapes of hate to find the measure of our living?

We are. Certainly and incomprehensibly we are, but this attitude does not resolve the issues which, indeed, become even worst and more dangerous.

I don’t think that Man is born bad or to be bad, this is the result of a dissatisfaction whose roots lie in a wrong interpretation of life itself and of the role we have to get into life.

Yet, if we suppose to satisfy our dissatisfaction increasing our thirst for vengeance, we are making a mistake stronger than the dissatisfaction itself, one whose consequences will never be dispersed and whose wounds will remain as eternal memory of our own inability to be human.

I can perceive an increasing wind of hate, but there is no reason for this. No power, no control, no individual or common issue can find its explanation and right to exist hurling our pain on others shoulder and with a violence which comes up from the sum of any inquietude, any discomfort, any injustice we meet or see.

It is not increasing our hate that we defeat our fears nor our loneliness nor our sufferings. It is not in wars, discriminations, terroristic attacks or whatsoever that we give back a reason to live to our dignity. Indeed, we dig our own tomb, because it is not difficult to think that we could be the next of this infinite list of violence.

Hate is never an answer. Hate is a condemnation. Let’s think of life, instead.

 

Mi chiedo perché le persone continuino a odiare e a fare della propria esistenza una possibile arma di violenza a qualsiasi livello.

Abbiamo davvero bisogno di odiare? davvero cerchiamo la risposta al nostro disagio nella violenza? Stiamo davvero producendo forme di odio sempre più profonde per trovare la cifra del nostro esistere?

Lo stiamo facendo. Certamente e incomprensibilmente lo stiamo facendo, ma questo atteggiamento non risolve i problemi che, al contrario, diventano peggiori e più pericolosi.

Io non credo che l’Uomo sia nato cattivo o per essere cattivo, questo è il risultato di una insoddisfazione le cui radici giacciono in una interpretazione sbagliata della vita stessa e del ruolo che assumiamo nella vita.

Tuttavia, se supponiamo di soddisfare la nostra insoddisfazione accrescendo la nostra sete di vendetta, stiamo facendo un errore più forte dell’insoddisfazione stessa, un errore le cui conseguenze non potranno mai essere disperse e le cui ferite rimarranno quale memoria eterna della nostra incapacità di essere umani.

Riesco a percepire un crescente vento di odio, ma non ce n’è motivo. Nessun potere, nessun controllo, nessun problema comune o individuale può trovare la sua spiegazione e diritto di esistere scaraventando sulle spalle degli altri il nostro dolore e con una violenza che deriva dalla somma di ogni inquietudine, ogni sconforto, ogni ingiustizia che incontriamo o vediamo.

Non è aumentando l’odio che sconfiggiamo le nostre paure né la nostra solitudine né la nostra sofferenza.  Non è nelle guerre, nelle discriminazioni, negli attacchi terroristici o qualsiasi cosa del genere che restituiamo alla nostra dignità una ragione per vivere. Anzi, scaviamo la nostra tomba, poiché non è difficile pensare che noi potremmo essere i prossimi in questa lista infinita di violenza.

L’odio non è mai una risposta. L’odio è una condanna. Pensiamo alla vita, invece.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.