To My Never-Known Friends

Tell me more about those abandoned stories at the bottom of the sea, of the hopes, the dreams, the fears, the lost resources and the forgotten courage.

Tell me more about the life expiring in the indifferent silence of those who judge and in the astonished one of those who, by holding their hand, can only grasp the light water that in the waves does not set them free, but kills.

Tell me more, but if you can’t, at least shut up.

 

Ditemi di più di quelle storie abbandonate sul fondo del mare, delle speranze, dei sogni, delle paure, delle risorse smarrite e del coraggio dimenticato.

Ditemi di più della vita che spira nel silenzio indifferente di chi giudica e in quello attonito di chi, tendendo la propria mano, non può che afferrare l’acqua leggera che nelle onde non libera ma uccide.

Ditemi di più, ma, se non potete, almeno tacete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.