What Else!

Simplicity, what else?

Modesty, what else?

Loyalty, what else?

Honesty, what else?

Dignity, what else?

Gentleness, what else?

Simplicity, modesty, loyalty, honesty, dignity, gentleness… six simple words to tell what we really need but we don’t look for. Six simple words which open a world we don’t want to open because too engaging and involving and we don’t want to get used to any kind of engagement nor involvement,  because we associate these two terms and actions  with work and sacrifice.

We are the ones who proclaim our right to freedom and wellbeing, yet, we are also the same who refuse to improve freedom and wellbeing to others as if our privileged condition could depend on the other’s ditching.  It’s false, but we are not able to admit because we are too worried to rescue any sort of privilege for our own.

Sometimes, like today, I feel I cannot bear this presumption. I see and listen and read of people all around me who live their life as they were the only ones to exist and the only ones to have the right to. How silly they are! How retrograde and useless! The more they scream about themselves to keep the attention, the more I despise them and ask myself what the aim of such a self adulation, what its destination.

Maybe I live an inexistent world, but how magic it is! Believe me, people listen to each other there and they don’t anguish to prevail but to share. It is a world where there is no richness, but love goes well beyond any kind of interest, there is no arrogance and gentleness is the measure of any dialogue, even when we don’t agree. It is not a perfect world, indeed, it needs still a great and constant attention to be built, however, it is a world worth visiting, one where no one is excluded and any confrontation is desired. In my world none is obliged to change, yet there is the silent rule that respect and loyalty are the keys to any relationship. You should visit it.

Can’t you believe? Can’t you imagine where such a world could exist?

Just open your mind and your heart. It is everywhere, it is inside me as inside you and it always asks for a possibility to be alive.

Stop screaming, start listening, what else?

 

Semplicità, che altro?

Pudore, che altro?

Lealtà, che altro?

Onestà, che altro?

Dignità, che altro?

Gentilezza, che altro?

Semplicità, pudore, lealtà, onestà, dignità, gentilezza… sei semplici parole per dire ciò di cui abbiamo realmente bisogno, ma che non cerchiamo. Sei semplici parole che aprono un mondo che non vogliamo aprire perché troppo impegnativo e coinvolgente e noi non vogliamo abituarci a nessun tipo di impegno e coinvolgimento perché associamo questi due termini e queste due azioni al lavoro e al sacrificio.

Noi siamo quelli che proclamano il proprio diritto alla libertà e al benessere, eppure, siamo anche gli stessi che rifiutano di migliorare la libertà e il  benessere degli altri come se la nostra condizione privilegiata potesse dipendere dall’affossamento degli altri. È falso, ma non siamo capaci di ammetterlo poiché siamo troppo preoccupati di salvare ogni tipo di privilegio per noi stessi soltanto.

Qualche volta, come oggi, sento di non poter proprio sopportare questa presunzione. Vedo, sento e leggo di persone tutte attorno a me che vivono la propria vita come se fossero gli unici ad esistere e gli unici che ne abbiano il diritto. Quanto sono sciocchi! Quanto retrogradi e inutili! Più strillano di se stessi cercando di attirare l’attenzione, più li disprezzo e mi chiedo a che serva una tale auto adulazione, quale ne sia la meta.

Forse io vivo in un mondo inesistente, ma quanto è magico! Credetemi, le persone si ascoltano e non bramano a prevalere ma a condividere. È un mondo dove non c’è ricchezza, ma l’amore va ben oltre qualsiasi interesse, non c’è arroganza e la gentilezza è la misura di ogni dialogo, anche quando non si è d’accordo. Non è un mondo perfetto, anzi, c’è bisogna ancora di una grande e costante attenzione per costruirlo, tuttavia, è un mondo che vale la pena visitare, un mondo dal quale nessuno è escluso e ogni confronto è desiderato. Nel mio mondo nessuno è obbligato a cambiare, tuttavia c’è la regola silenziosa che il rispetto e la lealtà sono le chiavi a qualsiasi relazione. Dovreste visitarlo.

Non ci credete? Non riuscite a immaginare dove possa esistere un mondo così? 

Basta aprire la mente e il cuore. È ovunque, è dentro di me ed è dentro di voi e chiede sempre una possibilità di prendere vita.

Smettete di urlare, cominciate ad ascoltare, che altro?

 

 

Annunci

Un pensiero su “What Else!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.