Forgotten Issues

I am not sure if some issues have been forgotten or have become completely invisible. However we put it, I mean whether we pretend not to see or not to know, the fact remains that many women continue to be murdered because as human beings they reclaim their right to choose, to go or remain, to love or not.

Blindness or distraction do not avoid these crimes to happen and do not cancel the fact that the violence of their perpetrators seems to become increasingly cruel. It is a violence that involves the woman and her sons (no matter if they are also his sons), the family and friends who try to be next as a sort of body-guard of the made victim woman.

Yes, I confirm, made victim woman, before she becomes, not helped, a made dead woman. Women are not born victims and they are not born to die, not because of a man’s hands. They are made victims and dead when, according to many stupid but aware men (and I want to underline their awareness), women think, choose and act as the free people they really are.

Pay attention, I know that there are many men who are leaving their position of supremacy and cooperate freely with women who are free as well, but something more has to be done, because there are still too many cases in which women’s corpses are analyzed over a laboratory table to decide the cause and time of death, although everyone already knows when, how and above all who has tortured their bodies before and after destroying their spirit and stolen their life.IMG_0902

I really hope our new government, as the governments of everywhere in the world, could conscientiously take in charge the situation with the aim to tackle and resolve it in the many ways it is possible starting from the culture of the woman/man relationship in modern societies, employing schools and students (since their younger age) in a problem solving task which includes the understanding of the issue from its many different points (history, religion, literature, sociology, psychology, family, friendship and flirting, sex, and so on…), imagesinfluencing the debate in any social condition (work, economy, religion, and so on…) in order to establish new rules in a relationship such as the one between women and men which is one destined to last all the life long.

In my opinion, this issue is not one we can entrust to chance, but one we need to study and develop deeply to build a society where the differences among women and men could be considered an enrichment for both.

I have often treated in my books about this subject as I did at school when I tried to teach my boys and girls the respect for human beings beyond the cultural, economical and sexual differences.NZO

If you want to know something more about my books, here is a link, you can find other news in the section My books  of this blog :

https://writingistestifying.com/2019/03/10/the-research-of-a-woman/

My books are also available from Nulla die Publisher’s page

http://nulladie.com or from any online book store.

 

Non sono sicura se alcuni temi siano stati dimenticati o siano diventati del tutto invisibili. Comunque sia, se si finga di non sapere che di non vedere, rimane il fatto che molte donne continuano a essere assassinate poiché in quanto esseri umani dichiarano il proprio diritto di scegliere, di andare o restare, di amare o non amare.

La cecità o la distrazione non impediscono che questi crimini avvengano e non cancellano il fatto che la violenza dei loro perpetratori sembri diventare sempre più crudele. È una violenza che coinvolge la donna e i suoi figli (non importa se siano figli anche del suo compagno), la famiglia e gli amici che provano a essere accanto come fossero una specie di guardia del corpo della donna fatta vittima.

Sì, lo confermo, donna fatta vittima, prima che diventi, non soccorsa, donna fatta morta. Le donne non nascono vittime e non sono nate per morire, non per mano di un uomo. Esse sono fatte vittime morte quando, secondo molti uomini stupidi ma consapevoli (e voglio sottolineare la loro consapevolezza), le donne pensano, scelgono e agiscono da persone libere quali effettivamente sono.

Attenzione, so che ci sono molti uomini che stanno abbandonando la propria posizione di supremazia e cooperano con donne che sono altrettanto libere, ma si deve fare qualcosa di più poiché ci sono ancora troppi casi in cui i corpi morti di donne sono analizzati su un tavolo di laboratorio per decidere la causa e l’ora della morte, sebbene tutti già sappiano quando, dove e soprattutto chi ha torturato i loro corpi prima e dopo averne distrutto lo spirito e rubato la vita.

Spero davvero che il nuovo governo, come i governi di ogni parte del mondo, possano coscienziosamente prendere in carico la situazione allo scopo di confrontarsi e risolverla nei molti modi in cui sia possibile a cominciare dalla cultura della relazione uomo/donna nelle società moderne, impiegando le scuole e gli studenti (fino dai più piccoli) in un lavoro di problem solving che includa la comprensione del tema da vari punti di vista (storia, religione, letteratura, sociologia, psicologia, famiglia, amicizia e innamoramento, sesso, e così via…), influenzando il dibattito in ogni condizione sociale (lavoro, economia, religione, e così via…) allo scopo di stabilire nuove regole in una relazione come quella tra donne e uomini che è destinata a durare per tutta la vita.

È mia opinione che questo non sia un tema da affidare al caso, ma uno che bisogna studiare e sviluppare profondamente per costruire una società in cui le differenze tra le donne e gli uomini possano essere considerate un arricchimento per entrambi.

Ho trattato spesso questo tema nei miei libri come ho fatto anche a scuola quando cercavo di insegnare ai miei ragazzi e alle mie ragazze il rispetto per gli esseri umani oltre le differenze culturali, economiche, sessuali.

Se desiderate conoscere qualcosa di più dei miei libri, ecco un link, potete trovare altre notizie e recensioni nella sezione My books di questo blog.

I miei libri sono reperibili presso il sito della casa editrice Nulla die

http://nulladie.com

o presso qualsiasi store on line.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.