Like a Dragon I Fly

Like a dragon I fly, mysterious and horrible as it can appear, strong an protective as only a few can realize.

I think back to my simple games as a child and I still smile.

I think of my rag fawn (of course Bambi) forced to become the dragon hero of the adventures I built with my dolls and that I dreamed, one day, of being able to realize in my life.

After all, it happened!

The dragon was not my enemy because his abandoned fawn heart beat  loud and brave while the brave steed could soar on his invisible wings beyond all the rottenness that surrounded it without it felt any fear.

I no longer play with that docile and proud companion of adventures, but his sweetness has remained in my eyes and it is the first thing that others observe and that conquers them while, severe, they see me face the time that I live without being afraid of the pain with which it accompanies and the uncertainties that encompasses.Foto del 06-09-19 alle 15.06

My soft – hearted heart cannot be defeated or even scaled by the thinnest and cutting blade, my invisible wings are increasingly leading me beyond the petty and flatulent swamp in which envious people drown in a very bad company.

Sweetheart and courage the style of my flight, the infinitely large and infinitely small, that support each other in the need and that know how and wish to offer love and welcoming in their route towards the sky.

 

Come un drago io volo, misterioso e orribile quanto può apparire, forte e protettiva come solo pochi possono comprendere.

Ripenso ai miei giochi semplici da bambina e sorrido ancora.

Penso al mio cerbiatto di pezza (ovviamente Bambi) costretto a diventare il drago eroe delle avventure che costruivo con le bambole e che sognavo, un giorno, di poter realizzare nella mia vita.

In fondo, è accaduto!

Il drago non era il mio nemico perché il suo cuore di cerbiatto abbandonato batteva forte e coraggioso mentre il prode destriero sapeva librarsi sulle sue ali invisibili oltre tutto il marcio che lo circondava senza averne paura.

Non gioco più con quel docile e fiero compagno di avventure, ma la sua dolcezza è rimasta nei miei occhi ed è la prima cosa che gli altri osservano e che li conquista mentre, severa, mi vedono affrontare il tempo che vivo senza aver paura del dolore con cui si accompagna e delle incertezze che racchiude.

Il mio cuore tenero di drago non può essere sconfitto o scalfito neanche dalla lama più sottile e tagliente, le mie ali invisibili mi conducono sempre più oltre la meschina e flatulenta palude nella quale gli invidiosi annegano in pessima compagnia.

Dolcezza e coraggio lo stile del mio volo, l’infinitamente grande e infinitamente piccolo che si sostengono nel bisogno e che sanno e desiderano offrire amore e accoglienza nella loro rotta verso il cielo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.