Universiadi: Naples Hugs the World

Naples is a very beautiful and contradictory city. It lives between life and death, the sea and the Vesuvius. It spreads its light in a touching inseparable mixture of tears of pain and joy together. It speaks many languages and many more to come because Naples welcomes. Whoever you are, Naples embraces you because its internal contradictions can never put in discussion the basic rule of love and welcoming.

Of course, there is also the other side of the medal, wrong and obscure, but it is the daily practice of courage, determination and perseverance to cope with this part without it could dishonor both the sides of the city which gives Naples its uniqueness. There is the wrong side, but it is not the majority. It is thanks to the courage of those who actively believe in Naples that such an event has been organized. Naples is an aware city.

I live very next to the St. Paul Stadium and the air I breathed yesterday night at the games inauguration,  was an air of joy, confidence, desire to meet and confront smiling at each other because each one is a resource for the other.

This impression and feeling have been confirmed by the smile painted of the athletes’ mouths, they seemed surprised by such a welcoming, they seemed perfectly integrated in the context of the city, they felt to be a part of the miraculous gift of staying together despite the differences and thanks to them.

Each delegation has been welcomed and when the groups were smaller, particularly those of some countries where wars and the internal divisions are the instruments of the destruction of the the youth’s dreams, the applauses seemed even stronger as with their embrace the Neapolitans and Naples could encourage and support the so many loneliness of many youth in the world.Universiadi-2019

This is how it should always be. The smile of the youth parading with their flags and colors are the best reward to a city, Naples, that will hug and support them in these days to come.

 

Napule è mille culure
Napule è mille paure
Napule è a voce de’ criature
che saglie chianu chianu e
tu sai ca nun si sulo.
Napule è nu sole amaro
Napule è addore ‘e mare
Napule è ‘na carta sporca
e nisciuno se ne importa e
ognuno aspetta a’ ciorta.
(Pino Daniele)GettyImages-906204248

 

Napoli è una città molto bella e contraddittoria. Vive tra la vita e la morte, il mare e il Vesuvio. Essa diffonde la sua luce in una commovente inseparabile mistura di lacrime di dolore e gioia assieme. Parla molte lingue e molte ne parlerà perché Napoli accoglie. Chiunque tu sia, Napoli ti abbraccia poiché le sue contraddizioni interne non potranno mai mettere in discussione le regole basilari dell’amore e dell’accoglienza.

Certo, c’è anche l’altro lato della medaglia, sbagliato e oscuro, ma è la pratica quotidiana del coraggio, della determinazione e della perseveranza nell’affrontare questa parte senza che disonori entrambi gli aspetti della città che conferisce a Napoli la sua unicità. C’è il lato sbagliato, ma non è la parte più grande. È grazie al coraggio di coloro che attivamente credono in Napoli che un tale evento è stato organizzato. Napoli è una città consapevole.

Vivo molto vicino allo Stadio San Paolo, e l’aria che ho respirato ieri sera all’inaugurazione dei giochi, era un’aria di gioia, fiducia, desiderio di incontrarsi e confrontarsi sorridendosi l’un l’altro poiché ciascuno è una risorsa per l’altro.

Quest’impressione ed emozione sono state confermate dal sorriso dipinto sulle labbra degli atleti, sembravano sorpresi da una tale accoglienza, sembravano perfettamente integrati nel contesto della città, si sentivano parte del dono miracoloso dello stare insieme nonostante le differenze e grazie ad esse.

Ogni delegazione è stata benvenuta e quando i gruppi erano più piccoli, soprattutto quelli di alcuni paesi dove le guerre e le divisioni interne sono strumento della distruzione dei sogni dei giovani, gli applausi sembravano persino più forti come se con il loro abbraccio i napoletani e Napoli potessero incoraggiare e sostenere le così tante solitudini di molti giovani nel mondo.

Così è come dovrebbe essere sempre. Il sorriso dei giovani che sfilavano con le loro bandiere e i loro colori sono la migliore ricompensa per una città, Napoli, che li abbraccia e li sosterrà nei prossimo giorni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.