Insanity

There is nothing worst than realizing that the desert where you live is not a physical location, but the insane consequence of an insane management of the life you have stopped to believe in and where there is no space at all for anyone as there is no place even for you.

As a desert this land appears to me, crowded of nothing, dug in the deep delirium of an unheard complain.

When and why have we given up the hope to go through the desert as crossing our mind and discovering the presence of the other as essential as it is? When and why have we stopped to think of life as a resource and not as a transitory possession to exploit?

I don’t know. Probably it has been when we have started to think about ourselves as the only creature worth of consideration because we have lost confidence in the others as a consequence of some blow or wound we have received. Or probably it has happened when we have begun to look at ourselves according to the richness we had because we have forgotten to think of us as a person and surrender to the flattering of being protected accepting to be only gears in a life which none could ever recognize as our own. I don’t know.Screenshot 2019-07-02_07-49-06-546

Yet, I know we are still in time to cross through this desert of insanity. I believe we are still able to recognize the essential. I want to trust to the song and the rhythm of those who love life as I do, those who recognize life as I do, those who still want to be human refusing any flattery or insincere praise.

I don’t need the others to flatter me, I don’t need to be confirmed by those who use their words to exhibit themselves and gain some advantage from any situation. Free I was born, free I have been living and live, free I will die.

 

Non c’è niente di peggio che comprendere che il deserto in cui si vive non è un luogo fisico, ma l’insana conseguenza di un’insana gestione della vita nella quale si è smesso di credere e nella quale non c’è per niente spazio per gli altri come non ce n’è neanche per se stessi.

Un deserto mi appare questa terra affollata di nulla, scavata nel profondo delirio di un lamento inascoltato.

Quando e perché abbiamo smesso di sperare di poter attraversare il deserto come di attraversare il nostro pensiero e scoprire la presenza dell’altro importante come è? Quando e perché abbiamo smesso di pensare alla vita come a una risorsa e non come a un possesso transitorio da sfruttare?

Non lo so. Forse è successo quando abbiamo cominciato a pensare a noi stessi come all’unica creatura degna di considerazione poiché abbiamo perso la fiducia negli altri come conseguenza di qualche colpo o ferita che abbiamo ricevuto. O probabilmente è accaduto quando abbiamo cominciato a guardare a noi stessi secondo la ricchezza che avevamo poiché abbiamo dimenticato di guardare a noi stessi come a delle persone e ci siamo arresi all’adulazione di essere protetti accettando di essere solo degli ingranaggi in una vita che più nessuno può riconoscere come la propria. Non lo so.

Tuttavia, io so che siamo ancora in tempo per attraversare questo deserto di insanità. Io credo che siamo ancora capaci di riconoscere ciò che è essenziale. Io voglio affidarmi al canto e al ritmo di coloro che amano la vita come la amo io, quelli che riconoscono la vita come faccio io, quelli che ancora vogliono restare umani rifiutando ogni adulazione ed elogio insincero.

Non ho bisogno che gli altri mi adulino, non ho bisogno di essere confermata da coloro che usano le proprie parole per esibirsi e guadagnare vantaggi da ogni situazione. Libera sono nata, libera ho vissuto e vivo, libera morirò.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.