Rock on the Sand

Like a rock on the sand I stand to protect the essence of an invisible life and the meaning of an open horizon where your point of observation cannot abandon the wideness and the greatness of everything which is around despite the blow of your life and the curses of the envious.

Everything around me crushes, but life continues to whisper its rhythm and nothing will disturb its thirst for knowledge, its hunger for confronting, its ambition to listen and learn.

The silence of the night does not disturb my waiting which is never passive, but becomes the alive symbol of what a possible world might be if we only gave up closing our eyes to the immense beauty we are a part of and started to quit the dark stupidity which makes of us the terrifying puppets of the too many crimes which occur all around us without we say a word to protest.

Nothing will move me from this condition, nor life or death, nor insults or compliments, nor loneliness or company.

Like an isolated lighthouse is the rock of my thoughts, none would like to live there with me, but everybody need its light and its encouraging presence which shows the possible route to save from the obsolete and deep madness of the cruel storm in the middle of the ocean as well as in the terrible desert storm where only the few rocks can tell you that you are not lost yet.

 

Come una roccia sulla sabbia resto per proteggere l’essenza di una vita invisibile e il significato di un orizzonte aperto nel quale il proprio punto di osservazione non riesca ad abbandonare l’ampiezza e la grandezza di tutto ciò che ci circonda nonostante i colpi  che la vita infligge e le maledizioni degli invidiosi.

Tutto attorno a me si sbriciola, ma la vita continua a suggerire il suo ritmo e nulla disturberà la sua sete di conoscenza, la sua fame di confronto, la sua ambizione di ascoltare e imparare.

Il silenzio della notte non disturba la mia attesa che non è mai passiva, ma diventa il simbolo vivace di ciò che un mondo possibile potrebbe essere se solo la smettessimo di chiudere gli occhi alla bellezza immensa di cui siamo parte e cominciassimo a far tacere l’oscura stupidità che ci rende i terribili burattini di molti crimini che si verificano tutto attorno a noi senza che noi diciamo una parola per protestare.

Nulla mi sposterà da questa condizione, né la vita né la morte, né gli insulti né i complimenti, né la solitudine né la compagnia. 

Come un faro isolato è la roccia dei miei pensieri, a nessuno fa piacere vivere lì con me, ma tutti hanno bisogno della sua luce e della sua presenza incoraggiante che mostra una rotta possibile per salvarsi dall’obsoleta e profonda pazzia della crudele tempesta in mezzo all’oceano come anche nella terribile tempesta nel deserto nella quale solo le poche rocce possono dire che non si è ancora del tutto persi.

 

Annunci

Un pensiero su “Rock on the Sand

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...