I Disagree

No fear to say what you think, we should never be afraid to say what our conscience suggests to us when we face the injustices so common in this age. We should never be scared by those voices that scream so loud to produce oppression on one side and to conquer power on the other. Power is always based on the fear of those who think different but have no courage to let their voices flow.

To disagree is not a way to oppose our violence to the other’s, but it is the opportunity we should never renounce to in order to give the thought  a possibility to exist and be expressed thanks to a creative debate.

I proclaim my right to disagree, I protect my right to express my opinion and to give my conscience the proper space to tell its story and understanding.

I disagree with violence and oppression, I disagree with those powers that debilitate humanity with the strength of their menaces and the violence of their corrupted power.

I disagree with those whose assumption and pretension is to establish and foster a subdivision in categories of the human beings in order they could control and oppress better the others making of them the enemies, inventing fears which have no reason to exist, dividing people in order they could not learn to love each other.

I disagree with any kind of violence in those who use their words to discredit the others, those who suggest violence with their words and attitude and behavior.

I disagree because it is my right and duty to disagree against every kind of oppression which closes the man in his egoism condemning him to his individual loneliness.

 

Non bisogna temere di dire ciò che si pensa, non bisognerebbe mai avere paura di esprimere ciò che la nostra coscienza ci suggerisce quando ci troviamo di fronte a quelle ingiustizie così comuni in quest’epoca. Non dovremmo mai lasciarci spaventare da quelle voci che urlano così forte per creare oppressione da una parte e  conquistare potere dall’altra. Il potere si basa sempre sulla paura di quelli che la pensano in modo diverso, ma non hanno il coraggio di lasciar uscire la propria voce.

Dissentire non è un modo per opporre la propria violenza a quella dell’altro, ma è l’opportunità cui non dovremmo mai rinunciare per dare al pensiero una possibilità di esistere e di essere espresso grazie a un dibattito creativo.

Io proclamo il mio diritto al dissenso, difendo il mio diritto di esprimere opinioni e di dare alla mia coscienza lo spazio adeguato affinché possa raccontare la propria storia e le proprie idee.

Io dissento dalla violenza e dall’oppressione, io dissento da quei poteri che debilitano l’umanità con la forza delle minacce e la violenza del proprio potere corrotto.

Dissento da coloro il cui assunto e la cui pretesa è di stabilire e incoraggiare una divisione in categorie degli esseri umani allo scopo di controllare e opprimere meglio gli altri rendendoli dei nemici, inventando paure che non hanno ragione di esistere, dividendo le persone affinché non riescano ad imparare ad amarsi.

Io dissento da ogni forma di violenza di quelli che usano le proprie parole per screditare gli altri, da quelli che suggeriscono la violenza con le loro parole, l’atteggiamento e il comportamento.

Io dissento perché è un mio diritto e un dovere dissentire contro ogni tipo di oppressione che chiuda l’uomo nel suo egoismo condannandolo a una eterna solitudine individuale. 

Annunci

Un pensiero su “I Disagree

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.