Disqualifying the Sense

One thing is the ego another the ego-ism.

We tend to manage our life trying to give a relevance to whom we are, and this is not wrong! However, we should also relate to others abandoning our omniscient desire to be the everything.

What we miss to realize is that too often our omnipresent ego changes in egoism.

It is renown that this happens very easily and without we understand it is occurring or, at least, we pretend not to understand. It happens in the simplest as well as in the most important things; of course, the most important end to be also the most dangerous to the common well-being and well-doing.

This does not deny the persistence of this attitude nor the evil it can produce also in the smallest things, or those we suppose to be small because we consider them from the height of our thought.

What if I told that sometimes what we think to be silly digs deep caves into the other’s heart? What if I told you that the smallest things become often more important than the important ones because they are summed up in an infinite pile of disattention which has left scars over scars making them to become deeper and incurable?

It is clear and evident that this happens more frequently than what we are able to admit! There is only one good advice I could humbly suggest: think of the others trying to be sure your are not following your egoism before acting and saying whatever you pretend to be an answer to your ego.

 

Una cosa è l’ego altra l’egoismo.

Tendiamo a gestire la nostra vita cercando di dare rilievo a ciò che siamo noi, e questo non è sbagliato! Comunque, dovremmo anche relazionarci agli altri abbandonando il nostro desiderio onnisciente di essere il tutto.

Ciò che manchiamo di comprendere è che troppo spesso il nostro ego si trasforma in egoismo.

È risaputo che questo accade molto facilmente e senza che ci accorgiamo che stia accadendo o, almeno, facciamo finta di non comprenderlo. Succede nelle cose più piccole come in quelle più importanti; ovviamente, quelle più importanti finiscono con l’essere anche le più pericolose per il comune  benessere e ben fare.

Questo non nega la persistenza di tale atteggiamento né il male che può produrre anche nelle cose più piccole, o in quelle che supponiamo essere piccole perché le consideriamo dall’alto del nostro pensiero.

E se vi dicessi che quello che crediamo essere piccolo talvolta scava solchi profondi nel cuore dell’altro? E se vi dicessi che le cose più piccole diventano spesso più importanti di quelle importanti perché si sommano in una pila infinita di disattenzioni che hanno lasciato cicatrici su cicatrici rendendole più profonde e incurabili?

È chiaro ed evidente che questo accade più frequentemente di quanto siamo capaci di ammettere!  C’è solo un umile consiglio che potrei suggerire: pensate agli altri cercando di essere certi di non stare seguendo il vostro egoismo prima di agire e dire qualsiasi cosa si finga che sia la risposta al proprio ego.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.