Illusion of Truth

The illusion of truth is not the truth but an illusion.

A dangerous illusion, to tell the truth, above all if it becomes the certainty of your living and the presumption of your being good.

I am not able to describe the truth, to tell if it is pleasant or not. What I know for certain is that no truth can be nurtured by individualism nor by egoism, no truth fits to us nor it becomes false because we don’t like it.

Truth is not a definite and static essence, it develops and changes to follow and accompany those researchers who don’t want to possess and proclaim it, but they just want to remain in research and live it.

What we often suppose to be the truth could reveal to be a fashionable trick, what we refuse as a difficult charge to accept  could be the truth.

Because of the varieties of truth available, being most of them deceits, we should try to define not what truth is, because as we have seen it can change according to its proclaimers, but what is the ethics at the basis of every word used to affirm what truth is.

Truth is for the people never against them or in favor of the few who use it as their belonging. Truth is free from the egoisms and defines rules which are at everybody’s disposal and command if we only try to look inside people and things.

Many should stop thinking at themselves as the depositary of any truth, they should start to think that truth is not a good to possess, but an occasion to build and grow a route to our human and shared destination.

 

L’illusione di verità non è la verità ma un’illusione.

Un’illusione pericolosa, a dire il vero, soprattutto se essa diventa la certezza del proprio vivere e la presunzione del proprio essere bravi.

Non so descrivere la verità, dire se essa è piacevole o meno. Ciò che so per certo è che nessuna verità può essere nutrita dall’individualismo né dall’egoismo, nessuna verità si adatta a noi né  diventa falsa perché a noi non piace.

La verità non è un’essenza statica e definita, essa si sviluppa e cambia per seguire e accompagnare quei ricercatori che non vogliono possederla e proclamarla, ma che vogliono solo restare in ricerca e viverla.

Quello che spesso supponiamo essere la verità potrebbe rivelarsi un’elegante tranello, ciò che rifiutiamo poiché un compito difficile da accettare potrebbe essere la verità.

A causa della varietà di verità reperibili, delle quali la maggior parte sono inganni, non dovremmo cercare di definire che cosa sia la verità, poiché, come abbiamo visto essa cambia a secondo dei suoi proclamatori, ma quale sia l’etica alla base di ogni parola usata per definire che cosa sia la verità.

La verità è a favore delle persone, mai contro di loro o in favore di quei pochi che la usano come se fosse un loro possesso. La verità è libera dagli egoismi e stabilisce regole che sono a disposizione e al comando di tutti se soltanto guardiamo dentro alle persone e alle cose.

In molti dovrebbero smettere di pensare a se stessi come ai depositari di ogni verità, dovrebbero cominciare a pensare che la verità non è un bene in loro possesso, ma un’occasione per costruire e crescere una rotta verso una destinazione umana e condivisa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...