Hard Things in Hard Times

People tend to forget that the real nature of living is not life in itself, but the work of living.

We suppose we should walk better paths though we don’t pave for them; we suppose we are worth to receive any reward just because we are alive. This is wrong, this is what we mistake when we look at our own life as to the others’ one: we suppose that anything is due.

Nothing is granted for free. Everything has its own cost. I don’t speak about the money you can use to sell yourself in order to receive what you want or what you suppose you need.

I speak of the human cost in sacrifice, discernment, constance, loyalty, dignity, honesty and other -not necessarily in the order given- you pay to yourself and to life itself in order it could have a sense which corresponds to your interior direction and not to the one everybody follow unable to choose.

People tend to forget the others after they have exploited them as if the life of the others were nothing more than a trampoline to launch yourself no matter what will be of those whom you have been using to achieve your own businesses and interests.

They say they are looking for happiness, their own happiness; however, no happiness can exist at all without involving the other’s work and life. It is not a stable happiness the one you build on others’ ruins, it is not happiness the one you imagine you can live alone and by yourself.

People tend to forget the essential of their being and living, we should try to remember them the pleasure of a life chosen and lived against the stereotypes, however a difficult life it could be.

The reason of my living is not the calm ocean and the safe harbor, but the difficulties of my route which marks me with the scars of my walk and the wrinkles of my research and which, at last, will sail me to the honest destination where my heart will never be ashamed of itself as not of the life I will have shared.

 

Le persone tendono a dimenticare che la vera natura del vivere non è la vita stessa, ma la fatica di vivere.

Presumiamo di dover percorrere sentieri migliori sebbene non li pavimentiamo; presumiamo di essere degni di ricevere una qualche ricompensa per il solo fatto di vivere. È sbagliato, questo è l’errore che commettiamo quando guardiamo alla nostra vita e a quella degli altri: pensiamo che tutto ci sia dovuto.

Nulla è gratis. Tutto ha il suo costo. Non parlo del denaro che si può usare per vendere se stessi allo scopo di ricevere ciò che si vuole o ciò che supponiamo ci sia necessario.

Parlo del costo umano in sacrificio, discernimento, costanza, lealtà, dignità, onestà e altro ancora -non necessariamente nell’ordine dato- che si paga a se stessi e alla vita stessa affinché essa possa avere un significato che corrisponda alla propria direzione interiore e non a quella direzione che tutti seguono incapaci di scegliere.

Le persone tendono a dimenticare gli altri dopo averli sfruttati come se la vita degli altri non fosse altro che un trampolino per lanciare se stessi, non importa che cosa accadrà a quelli che sono stati usati per conseguire i propri affari e interessi.

Dicono di cercare la felicità, la loro felicità; comunque, non può esistere felicità senza coinvolgere la vita e il lavoro degli altri. Non è una felicità stabile quella che si costruisce sulle rovine dell’altro, non è felicità quella che si immagina di poter vivere da soli e per sé.

Le persone tendono a dimenticare l’essenziale del proprio essere e vivere, dovremmo provare a ricordare loro il piacere di una vita scelta e vissuta contro ogni stereotipo, per quanto possa essere una vita difficile.

La ragione della mia vita non è l’oceano calmo e il porto sicuro, ma le difficoltà della mia rotta che mi segnano con le cicatrici del mio percorso e con le rughe della mia ricerca e che, infine, mi guideranno verso la mia onesta destinazione dove il mio cuore non dovrà mai vergognarsi di se stesso come non della vita che ho condiviso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...