Donne Cucite di Sabrina Avakian

Today, 6th February, I feel as a duty my words against the Female Genital Mutilation.

It is a day when, wherever in the world, people speak about Zero Tolerance Against the Female Genital Mutilation. It is a day which should be every day because many are the reasons to stop these mutilations and they belong to different aspects of our daily life: religion, society, medicine, psychology, sex and marriage… not necessarily in the order given.

Every of these aspects has to be related to a culture which needs to develop and set itself free from any form of prejudice and ignorance while coping with such a complex issue as genital mutilation which regard the women as a whole, from their body to their mind and to the loss of their identity.17-02-06683-1

I think the best way to know this problem is to read and listen to the women speaking about their sufferings, but also the doctors who can explain the dangerous consequence of such a practice.

This is possible also by reading the interesting book written by Sabrina Avakian “Donne cucite”(2010, ed. Croce).

It is a survey through culture and history and  testimonies to understand and change a culture which is against women and humanity . It is a reportage as well as an attempt to rise the attention around a condition which affects a part of the women directly, but which cannot leave us indifferent. The story of one is the story of everyone.

The following link offers an interesting amount of information and videos to know and understand better the argument.

http://uncutproject.org

 

Oggi, 6 febbraio, sento come un dovere le mie parole contro la mutilazione genitale femminile.

È un giorno in cui, ovunque nel mondo, si parla di Tolleranza Zero Contro la Mutilazione Genitale Femminile. È un giorno che dovrebbe essere ogni giorno perché ci sono molte ragioni per fermare queste mutilazioni ed esse appartengono a differenti aspetti della nostra vita quotidiana: religione, società, medicina, psicologia, sesso e matrimonio… non necessariamente nell’ordine.

Ciascuno di questi aspetti si deve relazionare a una cultura che ha bisogno di evolversi e di liberarsi da ogni forma di pregiudizio e ignoranza mentre ci si confronta con un argomento complesso come quello della mutilazione genitale che riguarda le donne nella loro interezza, dal corpo alla mente, alla perdita di identità.

Credo che il modo migliore per conoscere questo argomento sia leggere e ascoltare le donne che parlano della loro sofferenza, ma anche i medici che sanno spiegare le pericolose conseguenze di una tale pratica.

Questo è possibile anche leggendo il libro di Sabrina Avakian, Donne cucite (2010, ed. Croce).

È un’indagine attraverso la cultura la storia e le testimonianze per comprendere e modificare una cultura che è contro le donne e l’umanità. È un reportage come anche un tentativo di alzare l’attenzione su una condizione che colpisce direttamente una parte delle donne, ma che non può lasciarci indifferenti. La storia di una è la storia di tutte.

Il seguente link offre una interessante quantità di informazioni e video per conoscere e comprendere meglio l’argomento.

http://uncutproject.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...