The Game of Life

I can perceive life everywhere. Its breath, its sound, the music of its voice which starts to play its game, the smell of its many different shapes, the sour of its defeat and the pleasure of its conquest, the dreams it offers and those it regrets… because life is everywhere.

It is in the ground and over the surface, it is in the sky and in the hidden universe, it is in the weeds and in the animals, it is in the music and in the words, it is in the people and in their enemies… life lives though we die.

It exists and lives whatever we do, whatever the choices and the prints we decide to follow. The game of life is a game which continues with or without us. It is a game whose main interpreters can decide to win or lose according to their loyalty to life and sense.

You can win the game and discover to be the loser, or you can lose it and find you have been the real winner. Life is not made up of strength and opposition, it requires decency, patience and perseverance. Life is not to be burnt but lived, it has reasons which surpass the personal interests and egoisms. Life is for everyone and it belongs to everyone.

The game of life does not consists in who lives longer, but in the intensity and sincerity you live with. Life does not give you anything more than the ability to discern, the rest is up to you. You are the one to decide which sense and direction to give your own life.

Yet, pay attention, because if you still believe that the aim of this game is to win, you have already lost… you have lost yourself and destroyed your life.

Just breath, and let your life perceive the music of your breath, let yourself perceive that living could be a very pleasant game.

 

Riesco a percepire la vita ovunque. Il suo respiro, il suo suono, la musica della sua voce che comincia a giocare il suo gioco, il profumo delle sue tante forme, l’amaro delle sue sconfitte e il piacere delle sue conquiste, i sogni che offre e quelli che rimpiange… perché la vita è ovunque.

È nel terreno e sulla superficie, è nel cielo e nell’universo nascosto, è nei fili d’erba e negli animali, è nella musica e nelle parole, è nelle persone e nei loro nemici… la vita vive anche se noi moriamo.

Essa esiste e vive qualsiasi cosa noi facciamo, qualsiasi le scelte e le impronte che decidiamo di seguire. Il gioco della vita è un gioco che continua con o senza di noi. È un gioco i cui interpreti principali possono decidere di vincere o perdere secondo la loro lealtà al senso e alla vita.

Si può vincere il gioco e scoprire di essere i perdenti, o si può perderlo e accorgersi di esserne i veri vincitori. La vita non è fatta di forza e opposizioni, essa richiede decoro, pazienza e perseveranza. La vita non deve essere bruciata ma vissuta, ha dei motivi che superano gli interessi personali e gli egoismi. La vita è per tutti e appartiene a tutti.

Il gioco della vita non consiste in chi vive più a lungo, ma nell’intensità e nella sincerità con cui si vive. La vita non dona altro che la capacità di discernere, il resto dipende da ciascuno di noi. Ciascuno deve decidere il senso e la direzione da dare alla propria vita.

Tuttavia, attenzione, perché se credete ancora che lo scopo di questo gioco sia vincere, avete già perso… avete perso voi stessi e distrutto la vostra vita.

Respirate, e lasciate che la vostra vita percepisca la musica del vostro respiro, lasciate voi stessi percepire che vivere potrebbe essere un gioco molto piacevole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...