Recognizing ‘L’epoca delle passioni tristi’

Miguel Benasayag and Gérard Schmit, both psychiatrists with a particular attention and care to the crisis of the modern societies, have described in this essay the nature of the crisis and the only path possible to be walked to defeat the emptiness of sense and desire of dying which are their results.

Since the beginning it is clear what the intension of the authors is, because they declare it since the first line of the book: listening is the magic formula. Listening to ourselves as well as to the others. 

Got used to listen because of their profession, through this book the two experts start to speak not to give all the needed answers, but to understand and propose reflections.

They use the same expression used by Spinoza to define our age, we live in a time dominated by sad passions, where we have learnt to look at the others as possible enemies of our own serenity and this is also the teaching we have reserved to our sons preventing them to discover nothing else than fear and need to be armed to protect themselves and their belongings.

It’s a desperate time, because it does not develop the need to change because we can, but it is inspired by a dark and oppressive image of the future where the essentials are abandoned in favor of the interests and utilitarianisms which become a brutal and cunning misunderstanding of freedom as dominium of themselves, of nature, of the others.

The book suggests an invitation to win the individualism in the pleasure to rediscover the joy of sharing, the pleasure of cultivating our own talents not for their immediate profit but because of the pleasure they give us. It is a proposal to win uncertainty and impotence towards life and overcome the fight for individual interests by resisting to brutality and beginning to create  the world we want, the one  we love and loves us.

 

Miguel Benasayag and Gérard Schmit, psichiatri che hanno particolare attenzione e cura verso la crisi delle società moderne, hanno descritto in questo saggio la natura delle crisi e l’unica strada percorribile per sconfiggere il vuoto di senso e il desiderio di morte che ne sono conseguenza.

Fin dall’inizio è chiara quale sia l’intenzione degli autori perché essi la dichiarano fin dal primo rigo del libro: l’ascolto è la formula magica. Ascoltare se stessi e gli altri.

Abituati ad ascoltare per professione, attraverso questo libro i due esperti cominciano a parlare non per dare tutte le risposte necessarie, ma per comprendere e proporre riflessioni.

Usano la stessa espressione usata da Spinoza per definire il nostro tempo, viviamo in un’epoca dominata da passioni tristi,  nella quale abbiamo imparato a guardare l’altro come a un possibile nemico della nostra serenità ed è questo anche l’insegnamento che abbiamo riservato ai nostri figli impedendo loro di scoprire altro dalla paura e dal bisogno di armarsi per proteggere se stessi e i propri beni.

È un’epoca disperata, perché non sviluppa il bisogno di cambiare perché ne siamo in grado, ma si ispira alla cupa e opprimente immagine di un futuro nel quale le cose essenziali sono state abbandonate in favore degli interessi e dell’utilitarismo che sono diventati brutali e perfide interpretazioni sbagliate della libertà come dominium di se stessi, della natura, degli altri.

Il libro è un invito a vincere l’individualismo nel piacere di riscoprire la gioia della condivisione, nel piacere di coltivare i propri talenti non per trarne profitto immediato, ma per il piacere che ci offrono. È una proposta a vincere l’incertezza e l’impotenza verso la vita e a superare la lotta per gli interessi personali resistendo alla brutalità  e cominciando a creare il mondo che vogliamo e che amiamo e che ci può amare.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...