Don’t miss the occasion to teach

We shouldn’t teach to assault and defend, but to love. We should take care because no other lives’ possession nor their control could determine our own freedom and value as a person, because human beings’ actions are not measured in control and command but in the ability to be respectful and responsible.

We should teach a lesson in the life which could remain forever at the core of every growth determining its efficacy and sense. We should teach and learn, learn and teach that peace and welcoming is not a standard of life you can buy somewhere at the cost of others’ lives, but opportunities to be built day after day with courage and hard work.

We should teach that no man or woman is superior to others and that the difference among us is the harmony which makes life worth living. We should teach and learn that being inspired to life does not mean to survive over the dead bodies of the others and that solidarity and cooperation are the only walkable route to justice and to a consistent meaning of life.

We should not miss the occasion to teach and learn or learn and teach that when we research only for ourselves we are losing or have already lost the reason why of our living because none can resist forever in the miserable and arid desertification of his own spirit.

We are not ghosts, we need the others even though we pretend we don’t.

 

Non bisognerebbe insegnare ad aggredire e difendersi, ma ad amare. Bisognerebbe avere cura che non il possesso della vita dell’altro, né il suo controllo determinino la propria libertà e il valore della propria persona perché non si misurano in controllo e gestione le azioni degli esseri umani, ma nella capacità di essere rispettosi e responsabili.

Dovremmo insegnare una lezione nella vita che resti per sempre il cuore di ogni crescita determinandone l’efficacia e il senso. Dovremmo insegnare e imparare, imparare e insegnare che la pace e l’accoglienza non sono uno standard di vita che si possa comprare al costo della vita di altri, ma opportunità che si devono costruire giorno dopo giorno con il coraggio e il duro lavoro.

Dovremmo insegnare che nessun uomo e nessuna donna è superiore ad altri e che le differenze tra le persone sono l’armonia che rende la vita degna di essere vissuta. Dovremmo insegnare e imparare che ispirarsi alla vita non significa sopravvivere sui corpi morti degli altri e che la solidarietà a la cooperazione sono l’unica via percorribile verso la giustizia e un coerente significato della vita.

Non dovremmo perdere l’occasione  di imparare e insegnare o insegnare e imparare che quando ricerchiamo qualcosa solo per noi stessi stiamo perdendo o abbiamo già perso la ragione per cui vivere, perché nessuno può resistere per sempre nella misera e arida desertificazione del proprio spirito.

Non siamo fantasmi, abbiamo bisogno degli altri sebbene fingiamo che non sia così.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...