Conscience and introspection

Are we still able to be with ourselves? Can we still support the dialogue with our conscience? Are we still worth to face ourselves with introspection? It seems we are not.

In the measure in which we try to be engaged in everything and more without any discernment, it does not matter whether we are really interested or not, we lose the opportunity to face ourselves. Probably it is not a case. We don’t want to face with ourselves. We fear ourselves. This dis-anchoring from the awareness of who we are and why has become the signal of our failure.

There are too many events and issues and troubles in our daily life which we don’t want to be responsible of, this is the reason why we disperse our mind in many different activities which could justify  in front of ourselves and the others our inability to look inside ourselves as well as inside everything.

We hope our mobile cell could ring anytime to fulfill the silence which would oblige us to think about what we are doing. We look for company in people who usually are as engaged as we are to follow the socials or answering some call; in the worst we look for company in some mystic powder or drink which could avoid us from concerning about who we are and where do we want to go.

Conscience and introspection are not instruments of individualism though they remind us to look inside ourselves to realize who we are, but they are instruments of every deep and meaningful relationship because they impose us to be true and not to follow a stream we don’t understand or appreciate just because the most behave this way.

In our incoherent time, we should pay a greater attention to conscience and introspection not to be puppets of nothingness and should learn to give a value to what a value is, to the essentials, instead of hiding ourselves and our fears in the empty void which crushes our feelings and thought.

 

Siamo ancora capaci di stare con noi stessi? Possiamo ancora sostenere il dialogo con la nostra coscienza? Siamo ancora degni di confrontarci con noi stessi con introspezione? Sembra di no.

Nella misura in cui cerchiamo di impegnarci in tutte le cose e di più senza discernimento, non importa se ci interessa davvero o meno, perdiamo l’occasione di stare con noi stessi. Forse non è un caso. Non vogliamo stare con noi stessi. Abbiamo paura di noi stessi. Questo dis-ancoramento dalla consapevolezza di chi siamo e perché è divenuto il segnale del nostro fallimento.

Ci sono troppi eventi e questioni e problemi nella nostra vita quotidiana di cui non vogliamo essere responsabili, ecco perché disperdiamo il pensiero in molte attività differenti che possano giustificare davanti a noi stessi e davanti agli altri la nostra incapacità di guardarci dentro come di guardare dentro a ogni cosa.

Speriamo che il cellulare squilli ogni momento per riempire quel silenzio che ci costringerebbe a pensare a che cosa stiamo facendo. Cerchiamo la compagnia di persone che sono di solito impegnate quanto noi a seguire i social o a rispondere a qualche chiamata; nei casi peggiori cerchiamo compagnia in qualche polvere o bevanda mistica che ci impedisca di preoccuparci di chi siamo e dove vogliamo andare.

La coscienza e l’introspezione non sono strumenti dell’individualismo sebbene ci ricordino di guardare dentro noi stessi per comprendere chi siamo, ma sono strumenti di ogni relazione profonda e significativa perché ci impongono di essere veri e di non seguire una corrente che non comprendiamo né apprezziamo solo perché la maggior parte si comporta così.

Nel nostro tempo incoerente, dovremmo prestare maggiore attenzione alla coscienza e all’introspezione per non essere burattini del nulla e dovremmo imparare a dare valore a ciò che è un valore, alle cose essenziali, invece di nascondere noi stessi e le nostre paure nella vuota vacuità che schiaccia i sentimenti e il pensiero.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...