Nostalgia and absence

As ghosts in the night, thoughts and nostalgias moves around. Someone or something which is missing and lacking you reveal your feelings, but they are not the same.

Nostalgia move you back to something you had and you miss, probably the sweetness of a love or the teddy-bear you grasped in despair. The absence inspires something or someone whose void will never be fulfilled by the romantic memories from the past.

There is an emptiness nothing and no one can change because it is the pain dig in your heart with love or hate, it does not matter, but whose shadow is a permanent scar.

You feel nostalgia thinking for the best, but the absence you taste is the never completed or accomplished relationship with someone or something which made you feel alone and now even more.

As a matter of facts, there are painful absences you cannot feel satisfied to have lost, because you know that something untold has remained and you will never find an answer to those many whys which continue to torture your being.

You cannot feel nostalgia of them, because they were not a pleasure, but their absence signs the end of your opportunity to understand and sometime you think of yourself has prisoner in the dark absence of the untold without you could find the peaceful nostalgia every one is worth of.

How long will it last? I don’t know, probably forever though you try to give a meaning to everything else, because you know that too often there is not a meaning, you just have to resist and make of yourself a resource to walk through your apparent silence waiting for those unheard screams to stop.

 

Come fantasmi nella notte si aggirano pensieri e nostalgie. Qualcuno o qualcosa di cui senti la mancanza o che è assente ti rivela i tuoi sentimenti, ma non è la stessa cosa.

La nostalgia ti riporta a qualcosa che avevi e di cui senti la mancanza, probabilmente la dolcezza di un amore o l’orsacchiotto cui ti aggrappavi con disperazione. L’assenza ispira qualcosa o qualcuno il cui vuoto non potrà mai essere colmato dalle romantiche memorie del passato.

C’è un vuoto che niente e nessuno può cambiare perché è il vuoto scavato nel tuo cuore con amore o odio, non importa, ma la cui ombra è una cicatrice permanente.

Provi nostalgia ripensando alle cose belle, ma l’assenza che assapori è la relazione mai completa o compiuta con qualcuno o qualcosa che ti ha fatto sentire solo e ora persino di più.

Infatti, ci sono assenze dolorose che non puoi essere soddisfatto di avere perduto, perché sai che un non-detto è rimasto e che non troverai mai una risposta a quei tanti perché che continuano a torturare il tuo essere.

Non puoi provarne nostalgia, perché non erano cose belle, ma la loro assenza segna la fine della tua opportunità di capire e qualche volta pensi a te stesso come prigioniero dell’oscura assenza del non-detto senza poter trovare la pacifica nostalgia di cui tutti sono degni.

Quanto tempo durerà? Non lo so, forse per sempre sebbene si cerchi di dare un significato a ogni altra cosa, perché sai bene che spesso non c’è un significato, e devi solo resistere e fare di te stesso una risorsa per procedere attraverso il tuo silenzio apparente aspettando che quelle urla non udite possano placarsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...