Culture is confrontation

To confront, welcome, give wealth to the sense of our speeches with coherence and dignity is a form of culture, the highest perhaps, because it sets freedom free while freely living.

The attempt to flatten the differences, to make the other or the enemy or equal to us, is nothing but the violent and oppressive response of values and principles that cannot be understood.

No constraining and denigratory attitude is the place of freedom, no threat and abuse of power express the free thought that gives value to the person and to the research.40005435_1837404573039513_2359904308029292544_n

 

Confrontarsi, accogliere, dare ricchezza al senso dei propri discorsi con coerenza e dignità è una forma di cultura, la più alta forse, perché libera libertà mentre liberamente vive.

Il tentativo di appiattire le differenze, di rendere l’altro o uguale a noi o nemico, non è che la risposta violenta e oppressiva dei valori e dei principi che non si è in grado di comprendere. Nessuna forma coercitiva e denigratoria è il luogo della libertà, nessuna minaccia e abuso di potere esprime un pensiero libero che dia valore alla persona e alla ricerca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...