The weigh of words

I know a young man who weighs words as whoever should. He knows the difference between companion  and friend and never mixes up the two words as the two feelings. When he says to someone I love you it is never because he simply likes what he/she does but what he/she is. When he calls up for service it is never for slavery or exploitation.

He is one who can still distinguish the formal from the informal, the false from the true, the deep from the surface. He is one who has great ambitions in life, but never steps on other’s feet to impose himself. As a matter of facts, he knows the difference between quarreling and discussing as well as the one between hate and confrontation.

I know that it can seem impossible, today, but I really know this young man and I can see how much he suffers because the others tend to prevail trying to remove his good proposals… but they can’t, because this young man’s behavior is not a proposal but a choice and though sometimes he endures because of it, he never ceases to be whom he is and never forgets he can succeed in his project only by constancy and determination.

At length, I suppose, he will accomplish his desire and realize his dream. Of course, there will be crisis along his way but by now he is learning how to stand up from every possible fall and every success will be a greater and greater victory.

It is not easy to follow patiently this course to discover and built up your personality and attitude to life, but if you succeed nothing will never defeat you and yours will be a sempiternal prize because of your honesty, dignity, coherence.

Don’t give up, my dearest young man; be your style an example for many and a joy for me.

 

Conosco un giovanotto che pesa le parole come tutti dovrebbero. Conosce la differenza tra compagnoamico e non mischia mai le due parole come i due sentimenti corrispondenti. Quando dice a qualcuno ti voglio bene non è mai perché semplicemente gli piace ciò che quella persona fa, ma quello che è. Quando si appella al servizio non è mai schiavitù  sfruttamento.

È uno di quelli che sa ancora distinguere il formale dall’informale, il falso dal vero, la profondità dalla superficie. È uno che ha grandi ambizioni nella vita, ma non calpesta mai gli altri per imporsi. Infatti, conosce la differenza tra litigare e discutere come anche quella tra odio e confronto.

So che può sembrare impossibile, oggi, ma io davvero conosco questo giovanotto e riesco a vedere quanto soffra perché gli altri tendono a prevalere cercando di rimuovere i suoi propositi… ma non ci riescono, perché il comportamento di questo giovanotto non è un proposito ma una scelta e sebbene qualche volta soffra a causa di essa, non smette mai di essere chi è e non dimentica mai che può avere successo nel suo progetto soltanto con costanza e determinazione.

Alla lunga, io credo, esaudirà il suo desiderio e realizzerà il suo sogno. Naturalmente, ci saranno crisi lungo il percorso, ma ora lui sta imparando come rialzarsi da ogni possibile caduta e ogni successo sarà una vittoria sempre più grande.

Non è facile seguire con pazienza questo percorso di scoperta e costruzione della propria personalità e atteggiamento verso la vita, ma se ci riesci, nulla potrà distruggerti e quello che ottieni sarà un premio eterno grazie alla tua onesta,  dignità, coerenza.

Non arrenderti, mio carissimo giovanotto; che il tuo stile sia un esempio per molti e una gioia per me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...