Albert Bandura: ‘Adolescent Development from an Agentic Perspective. Self-efficacy and Adolescence’

Well, I like efficacy while I am not so keen of efficiency. The second is nothing without the first, while the first can structure and nobilitate the second.

Efficiency is the action of doing, it doesn’t matter what the real effects and the new perspectives of your doing as well as of your choices. Efficacy, instead, is not referred to the actions you accomplish, but to the way and meaning you follow to obtain lasting and significant approaches to life in general as well as to yours in particular.

That’s to say that we can reach a real efficiency only through a constant practice of efficacy. It is a sort of training you ask yourself to get used to in order to live a life constantly attentive to the essentials and not to the surface.

In this very interesting essay, Albert Bandura tells us about a particular kind of efficacy, that is self-efficacy in one of its most important functions, the care for adolescents.

Adolescents are those who try to build up their identity and the way they relate to others, their success depends on the ability to realize whom they are willing to interact and modify their world.

It is a work of self-conviction for youth to be able to achieve positive results confiding in their own strength. It doesn’t matter the risks and the failures, what is really worth living is the attempt to become men and women of fact,  reliable people who can by themselves recognize the pro and the against certain to be worth choosing without fearing any unexpected fall because from any fall it is possible to rise.

It is an exercise of trust in themselves in a social environment that share the same faith and conviction that adolescents can walk their path to success. The more the adolescents are aware of themselves and believe in their opportunity to give a sense to their life, the more they will.

It is a book which encourages adolescents to discover and trust in themselves, but it is also a book that shows the adults the way to build a relationship with the adolescents: it is their confidence, reciprocal awareness and trust.

 

Ebbene, mi piace l’efficacia mentre non mi entusiasma molto l’efficienza. La seconda è nulla senza la prima, mentre la prima struttura e nobilita la seconda.

L’efficienza è l’azione del fare, non importa quali siano gli effetti reali e le prospettive nuove del proprio fare e delle proprie scelte. L’efficacia, invece, non si riferisce alle azioni che si compiono, ma al significato e al modo che si segue per ottenere un approccio significato e durevole nella vita in generale e nella propria in particolare.

Ciò significa che si può davvero essere efficienti solo attraverso una costante pratica di efficacia. È una specie di esercizio che si deve chiedere a se stessi allo scopo di vivere un vita costantemente  attenta all’essenziale e non alla superficie.

In questo saggio molto interessante, Albert Bandura, parla di un particolare tipo di efficacia, cioè l’autoefficacia in una delle sue funzioni più importanti, la cura per gli adolescenti.

Gli adolescenti sono coloro che cercano di costruire la propri identità e il modo in cui relazionarsi agli altri, il loro successo dipende dalla capacità di comprendere chi essi sono, desiderosi di interagire e modificare il proprio mondo.

È, per i giovani, un’opera di auto convincimento di essere capaci di conseguire risultati positivi confidando nella propria forza. Non importano i rischi e i fallimenti, ciò che è davvero degno di essere vissuto, è il tentativo di diventare di fatto uomini e donne affidabili che da soli possono riconoscere i pro e i contro, certi di essere degni di scegliere senza temere impreviste cadute perché da ogni caduta ci si può rialzare.

È un esercizio di fiducia in se stessi in un ambiente sociale che condivida la stessa fiducia e convinzione che gli adolescenti possono da soli costruire il proprio successo. Più gli adolescenti sono consapevoli di sé e credono nella possibilità di dare un senso alla vita, più ci riusciranno.

È un libro che incoraggia gli adolescenti a scoprire e avere fiducia in se stessi, ma anche un libro che mostra agli adulti la via della relazione con gli adolescenti: la fiducia, la consapevolezza reciproca e la capacità di affidarsi.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...