Writing is testifying when…

Writing is testifying when your feelings are not tainted by vileness and falsehood; when your words are not used to complain yourself in order to move other’s attention; when life and sense in your daily concerns are never separated and well marked deep in your heart is the importance of the narration you are going to tell. No deception can be admitted if your writing has to be a testifying.

It is not that your stories cannot be invented, they can, but also in the case you have to be firmly faithful to your conscience otherwise you will not respect the feeling of truth which should cross through every word, every punctuation, every feeling or emotion you are going to tell: it is the principle of truth.

It is a kind of loyalty to life and people which requires the courage to denounce, whatever the reactions, though your words could disappoint the others, wether they should think you are risking in the name of truth. Worth risking for it!

There is a principle of reality every writer should remember when starting to write a story, because every narration, as it may be the fruit of fantasy, follows a principle of loyalty to meaning and life. Every page is a piece or art, sometime a very hard work of art as life itself is. Every word is a possibility for the one who reads likewise for the one who writes is. It is from this correspondence between writer and reader that a good book takes life and continues to tell its story… a good book, not necessarily a famous one, which is not the same.

 

Scrivere è testimoniare quando i tuo sentimenti non sono dipinti da viltà e falsità; quando le tue parole non sono usate per compiangerti per attirare l’attenzione degli altri; quando la vita e il senso nelle tue preoccupazioni quotidiane non sono mai separate e ben impressa nel profondo del tuo cuore è l’importanza della narrazione che ti accingi a dare. Nessun inganno può essere ammesso se la tua scrittura deve essere testimoniare.

Non vuol dire che le tue storie non possano essere inventate, lo possono, ma anche in questo caso si deve essere fermamente leali alla coscienza altrimenti non si rispetterà il sentimento di verità che deve passare attraverso ogni parola, ogni segno di punteggiatura, ogni sentimento o emozione che ti prepari a narrare: si tratta del principio di verità.

È un tipo di lealtà alla vita e alle persone che richiede il coraggio di denunciare, qualsiasi le reazioni, anche se le tue parole possono infastidire gli altri, sebbene gli altri pensino che stai rischiando in nome della verità. È cosa degna rischiare per la verità!

C’è un principio di verità che noi scrittore dovrebbe ricordare quando comincia a scrivere una storia, perché ogni narrazione, per quanto possa essere frutto di fantasia, segue un principio di lealtà al senso e alla vita. Ogni pagina è un’opera d’arte, talvolta un difficile opera d’arte come lo è la vita stessa. Ogni parola è una possibilità per chi legge come per chi la scrive. È dalla corrispondenza tra scrittore e lettore che un buon libro prende vita e continua a raccontare la sua storia… un buon libro, non necessariamente un libro famoso, il che spesso non è la stessa cosa.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.