Al liceo Elsa Morante, Loredana De Vita

 “Lasciate che dentro di voi si crei uno spazio di libertà per Maria affinché la sua anima prigioniera sia liberata”. 

Sono queste le parole con le quali Loredana De Vita, conclude l’incontro del 10 marzo 2017, che si è svolto presso la sede di Viale della Resistenza del Liceo “Elsa Morante”. Sin dall’inizio si è creata una forte sinergia tra la scrittrice, le alunne e gli alunni del nostro Liceo. 

Attraverso la storia di tre generazioni di donne, la scrittrice ha affrontato lo scottante tema della violenza di genere e del sessismo, che condiziona la vita della donna negli affetti, nel lavoro e nell’istruzione. 

“Non scavalcare quel muro” è il titolo del libro di Loredana De Vita, pubblicato nel gennaio del 2017 dalla Nulla Die Edizioni. Il romanzo narra la storia di Maria. La vicenda è ambientata nel secondo dopo guerra, epoca in cui i valori erano dettati da una società patriarcale che giustificava la violenza e l’oppressione, rendendo le donne succubi e indifese. 

Interessante è il reiterarsi dei comportamenti delle donne, che non riescono a liberarsi dei loro carnefici, per un riscatto della propria indipendenza. 

La presentazione del libro rientra nella programmazione del Marzo Donna 2017; manifestazione promossa dall’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Napoli alla quale il nostro Liceo ha partecipato proponendo un intero mese di attività inerenti alle questioni di genere. 

Durante il primo incontro, che si è tenuto l’8 marzo, le alunne e gli alunni, hanno incontrato la scrittrice filosofa Maura 

Gancitano che, attraverso l’analisi della favola della Bella addormentata nel bosco, ci ha introdotte al tema del patriarcato e della necessità di “dispiegare le ali” dopo millenni di oppressione e prepotenze. 

Durante il secondo incontro, oltre alla presentazione del libro di Loredana De Vita, sono intervenute Patrizia Palumbo Presidente dell’associazione Dream Team donne in rete e Anna Copertino di Road Tv. 

L’incontro è stato accompagnato da letture in musica a cura delle alunne e degli alunni del Liceo, diretti dalla prof.ssa Valentina Caruso. Interessante è stata anche, la proiezione del decalogo “dispiegare le ali” con il quale il Liceo Morante parteciperà alla manifestazione che sarà tenuta il 22 marzo a palazzo San Giacomo, e il filmato dedicato all’assassinio per camorra della piccola Simonetta Lamberti. 

Le alunne e gli alunni, riconoscono il valore educativo e morale delle iniziative proposte dalle docenti del liceo, fondamentali per la nascita, in ognuno di noi del senso della legalità e dell’appartenenza. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...